Adesso anche Alex Herciu lascia Organo Gold perchè la storia del brand canadese oramai è agli sgoccioli. Tra i numerosi colpi di scena che hanno coinvolto l’ azienda canadese questo è sicuramente uno dei più clamorosi.

Praticamente Organo Gold nasce nel 2008 in Canada. In Italia l’ azienda approda nel 2011. Tra il 2013 ed il 2014 il colosso canadese raggiunge la sua massima notorietà. Dopodichè a seguito di diversi scandali l’ azienda subisce una grave emorragia.

Ne deriva quindi una drastica decrescita che culminerà con la scomparsa totale del brand. Oggi nel 2019 l’ azienda è ancora viva. Tuttavia la perdita di popolarità nonchè il crollo della sua reputazione l’ hanno resa di fatto un’ azienda morta.

Sicuramente l’ abbandono dei vari leader hanno reso il declino ancora più inarrestabile. Dopo la perdita di Holton Buggs ora è arrivato il momento anche di Alex Herciu.

Scopriamo subito tutti i retroscena di questa incredibile storia.


Alex Herciu lascia Organo Gold

Dopo numerosi colpi di scena adesso anche Alex Herciu lascia Organo Gold. Tra tutte le piaghe che hanno colpito l’ azienda negli ultimi anni ecco un’ altro colpo grosso per il brand canadese.

Come detto pocanzi il mercato italiano è stato molto profittevole per Organo Gold. Infatti tra il 2013 ed il 2014 l’ azienda ha conosciuto il suo periodo di massimo splendore.

Più precisamente il mercato italiano ha rappresentato uno dei mercati più redditizzi per il brand canadese. Sicuramente tutto ciò è stato favorito anche dalla presenza di nomi importanti come quello del giovane Herciu.

Tuttavia il 2014 oltre a rappresentare l’ anno di massimo splendore rappresenta anche l’ inizio del suo declino. Questa non è la mia opinione personale bensì un dato di fatto certificato anche da Google Trend.

Azienda Organo Gold Google Trend

Praticamente nel 2014 arriva la sentenza dell’ Antitrust. Più precisamente il Garante della concorrenza e del mercato multa l’ azienda con una sanzione di 250.000€. Successivamente nel 2017 l’ azienda finisce nuovamente sotto i riflettori a seguito di un servizio andato in onda su Striscia la Notizia.

Questi sono solamente alcuni dei numerosi scandali che hanno provocato questa gravissima emorragia.


1 – La storia di Alex Herciu

Il fatto che anche Alex Herciu lascia Organo Gold non deve sorprenderci. Infatti negli ultimi anni l’ azienda canadese ha subito un declino oramai inarrestabile.

Oltre ad Holton Buggs fondatore di Organo Gold anche alcuni pilastri aziendali hanno voltato le spalle all’ azienda. Alex Herciu è uno di questi.

Sicuramente la storia di questo giovane ragazzo di origine rumena è molto afascinante. Praticamente le sue vicende personali sono fonte d’ ispirazione per chiunque. Grazie alla giusta motivazione passare dalle stalle alle stelle è davvero possibile. Infatti con Organo Gold Alex riesce a raggiungere un’ altissimo livello di qualifica.

Dopo il suo successo con Organo Gold oggi Alex ha trasferito il suo successo con un’ altra azienda. Inoltre Herciu è uno dei più popolari Network Marketing Coach che abbiamo in Italia.

Questo giovane rumeno ha pubblicato diversi corsi in cui spiega come sponsorizzare nel Network Marketing. Nei suoi training parla anche di motivazione e spiega come aumentare la produttività.

E’ molto attivo anche sui social media e ha un canale Youtube con numerosi iscritti. Anche la sua pagina Facebook gode di un’ ottimo seguito.


2 – Il declino di Organo Gold

Il fatto che anche Alex Herciu lascia Organo Gold è la conseguenza di un modello di business poco sostenibile.

Praticamente Organo Gold più volte è finita sotto accusa a causa di diverse criticità. Sicuramente una delle principali è la presentazione distorta della propria opportunità di business. Chi ha partecipato ai meeting aziendali questa cosa la sà.

Praticamente durante le presentazioni vi è una grandissima foga. Molti hanno la sensazione di ritrovarsi nella terra promessa riservata ai figli d’ Israele.

Questa foga eccessiva per alcuni è decisamente anomala. Invece per altri l’ entusiasmo durante i meeting è un forte incentivo per compiere il primo passo e diventare protagonisti del progetto aziendale.

Si tratta di un passo molto rischioso da fare. Infatti intraprendere l’ attività di incaricato alle vendita comporta investimenti che superano anche i 1300€. Solamente dopo aver acquistato grandi quantitativi di prodotti ci si accorge di quanto sia difficile rivenderli.

Ed è proprio in quel momento che si comprende che Organo Gold non è un sogno ma un’ incubo. Infatti oltre il 90% dei distributori si ritrova con grandi quantitativi di prodotti invenduti. A questi sventurati non rimane altro che autoconsumare tali prodotti.

Solamente dopo che il danno è fatto ci si accorge che i guadagni millantati durante i meeting sono ben diversi dai guadagni reali. Infatti leggendo le varie opinioni su Organo Gold troviamo numerose recensioni negative di ex distributori che questo calvario l’ hanno vissuto in prima persona.


Alex Herciu lascia Organo Gold
– Conclusione

Se anche Alex Herciu lascia Organo Gold un motivo ci sarà. Sicuramente questo abbandono è legato anche al crollo irriversibile del brand canadese.

L’ azienda naque nel 2008 con un progetto molto ambizioso. In origine la mission aziendale era quella di catturare l’ 1% dei bevitori di caffè di tutto il mondo.

Sicuramente durante i primi anni di attività l’ azienda ha conosciuto un ampia diffusione. Tuttavia la reputazione del brand nel corso degli anni è diminuta sempre di più. Oramai Organo Gold è solamente un lontano ricordo.

Sicuramente dal 2014 in poi l’ azienda è stata più volte oggetto di polemiche. Sicuramente un colpo molto grande è quello subito a seguito della multa dell’ AGCM. Tuttavia un’ altro episodio molto significativo è il servizio andato in onda sulla trasmissione televisiva di Striscia la Notizia.

Non starò qui a spiegarti nei dettagli il contenuto di questo servizio. Piuttosto t’ invito a visione personalmente il servizio cliccando sul video qui sotto.


Luca
Luca

Nel 2016 subisco una truffa telefonica. Dopodichè apro il blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Se non fossi stato truffato questo blog non sarebbe mai nato. E' proprio vero che non tutti i mali vengono per nuocere. Non vedo l' ora di subire una nuova truffa!

Lascia il tuo commento

La tua mail non verrà pubblicata