Se sei curioso di sapere se Clinique testa sugli animali tra poco troverai la risposta a questo quesito.

Quando si parla di vivisezione la posta in palio è davvero molto alta. Infatti innumerevoli animali ogni giorno vivono una condizione di schiavitù assoluta. I nostri amici a 4 zampe vivono la loro breve esistenza in gabbie piccole che non gli consentono di vivere secondo natura. La notevole sofferenza emotiva culmina con una grave sofferenza fisica che sfocia con una morte molto dolorosa. Senza ombra di dubbio quando si parla di test per cosmetici gli animali più sfruttati sono i conigli.

Fortunatamente negli ultimi anni ci sono stati importanti progressi. Infatti le persone sono più sensibili verso la sofferenza animale. Pertanto anche le istituzioni hanno attuato delle riforme volte a tutelare i diritti di questi esseri indifesi.

Nonostante questi progressi c’è ancora tanta strada da fare. Pertanto nel corso dei prossimi decenni attendiamo ulteriori sviluppi. Fino ad allora le associazioni animaliste continueranno a combattere queste pratiche con le loro opere di boicottaggio.

Un numero sempre più grande di aziende hanno scelto di dissociarsi dai test sugli animali. D’ altra parte la vivisezione è una sofferenza inutile poichè esistono delle alternative. Inoltre le reazioni animali molto spesso sono fuorvianti. Infatti un organismo animale presenta delle reazioni diverse da quelle di un organismo umano.

Nonostante le prese di posizione di svariate aziende molti brand continuano tutt’ oggi a testare i prodotti sugli animali. Vediamo quindi come stanno le cose.


Clinique Testa Sugli Animali?

Prima di spiegarti se Clinique testa sugli animali ci sono alcune cose importanti che mi preme ribadire.

Innanzitutto è opportuno fare una distinzione tra le aziende che testano il prodotto finito e quelle che testano le materie prime. Molte aziende non testano i propri prodotti su animali. Tuttavia esse utilizzano materie prime testate.

Inoltre un discorso a parte merita il mercato cinese. Purtroppo la Cina è molto indietro riguardo alle politiche in favore degli animali. Infatti le aziende che vogliono commerciare in Cina devono per forza testare i propri prodotti sugli animali. Molti brand pur di mettere al primo posto il profitto hanno scelto di accantonare la salvaguardia degli animali.

Riguardo a Clinique voglio ricordarti che a seguito di una direttiva Europea non è più permesso commerciare prodotti testati su animali all’ interno dell’ Unione Europea. Tuttavia torna utile visionare l’ elenco ufficiale pubblicato nel sito della PETA. Si tratta di un’ associazione animalista molto autorevole che ha redatto la lista delle aziende virtuose. Questo elenco è costantemente aggiornato e certamente col passare del tempo il numero di aziende presenti in questa lista subirà un costante aumento.


Conclusione

Se eri curioso di sapere se Clinique testa sugli animali finalmente adesso sai come stanno le cose.

Praticamente un numero crescente di aziende ha scelto di prendere le distanze da una pratica primitiva come la vivisezione. Sicuramente questa scelta è motivata anche dalla volontà di salvaguardare la propria reputazione aziendale. D’ altra parte una buona reputazione influisce direttamente sul fatturato aziendale.

Se hai letto il mio articolo in cui spiego perchè Amazon ha successo dovresti già sapere come stanno le cose. Praticamente uno dei punti di forza più significativi del colosso statunitense è proprio la sua fortissima reputazione.

Inoltre nel mio articolo in cui parlo del cane morto a Mondello sottolineo alcuni passaggi fondamentali. Praticamente l’ indifferenza del Palace Hotel nei riguardi di una cagnolina sofferente è sfociata con il decesso dell’ animale. Questo episodio ha provocato l’ ira di numerose persone determinando la rovina dell’ immagine aziendale. Tutto ciò ha comportato anche un danno al fatturato.

Molte aziende sono consapevoli che dissociarsi dalla vivisezione sia una buona strategia di marketing. Non importa se i motivi che spingono le aziende a dissociarsi dalla vivisezione siano di natura etica o economica. Quel che è certo è che questa rivoluzione reca beneficio agli animali.

Vorrei concludere la trattazione parlandoti della ICEA. Si tratta dell’ Istituto di Certificazione Etica ed Ambientale. Questo ente indipendente rilascia certificazioni che attestano l’ assoluta eticità di un brand. Pertanto se cerchi prodotti non testati su animali e vuoi essere certo di consumare un prodotto che rispecchia queste caratteristiche ti raccomando di optare per prodotti di questo tipo.

Condividi

Luca
Luca

Sono un consulente di marketing online, sviluppatore di siti web nonchè blogger esperto di affiliazioni. Ho aperto il mio blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Un tempo credevo nella bontà del Network Marketing. Successivamente mi sono ricreduto. Fortunatamente grazie al mio blog ho trovato qualcosa di meglio in cui credere. Sono ambientalista, vegano nonchè animalista convinto ed impiego la mia vita al servizio degli animali.

Lascia un Commento

Your email address will not be published.