In questa guida voglio spiegarti come aggiungere TAG su WordPress. Infatti se sei un novizio è normale che non sai bene come funziona questa importante funzione.

Molte persone cercano comunque di inserirli senza comprendere effettivamente se li stanno inserendo correttamente. Siccome tu sei molto scrupoloso, ti piacciono le cose fatte bene e vuoi davvero portare il tuo sito web al successo, hai pensato di consultare qualche tutorial.

Dopo aver fatto le tue ricerche su Google ti è sbucato tra i risultati il mio sito web ed ora eccoti qui. Direi quindi che oggi ti trovi nel posto giusto al momento giusto! Infatti oggi è il tuo giorno fortunato perchè in questa guida ti spiegherò nel dettaglio come funzionano i TAG e come puoi sfruttarli al meglio.

Tutto quello che devi fare è prestare attenzione alle informazioni che sto per darti. Ti assicuro che se applicherai queste dritte sicuramente diventerai uno dei più grandi esperti di TAG al mondo.

Ti piace come idea?

Detto questo direi di non perderci in troppe chiacchiere e di passare subito al sodo.

Allacciati le cinture perchè si parte!


Come aggiungere i TAG su WordPress. Ecco come fare!

Se vuoi imparare come aggiungere i TAG su WordPress devi innanzitutto comprendere a cosa servono e come funzionano.


A cosa servono i TAG?

Segui Luca Mastella ed il suo webinar

Prima di spiegarti come aggiungere i TAG su WordPress voglio spiegarti a cosa servono. Praticamente i TAG sono delle parole chiave che servono per raggruppare degli articoli che hanno un nesso in comune.

Quando crei un nuovo TAG viene generato automaticamente un URL che può essere indicizzato e che puoi condividere. Quando questo URL viene visitato l’ utente si trova dinnanzi ad un elenco di articoli che hanno in comune il TAG in questione. Dato che il TAG serve per raggruppare articoli che hanno qualcosa in comune, gli articoli sotto tale TAG avranno una certa affinità.

Pensa per esempio se nel tuo blog pubblichi articoli che parlano di social media. Siccome parli di social media in generale probabilmente potresti pubblicare articoli che parlano sia di Youtube, che di Twitter, di Facebook ecc.

Sotto tutti gli articoli che parlano di Twitter puoi inserire il TAG “Twitter“. Così facendo potrai raggruppare tutti gli articoli che hanno in comune il tema di “Twitter“.

In realtà questo è solamente uno dei raggruppamenti che puoi fare. Pensa se nel tuo blog hai pubblicato articoli in cui spieghi come iscriversi a “Twitter“, a “Youtube” e a “Facebook“. Siccome questi articoli hanno in comune l’ argomento “come iscriversi“, potrai raggrupparli sotto un TAG denominato “come iscriversi“.


Cosa succede quando crei TAG?

Prima di spiegarti come aggiungere TAG su WordPress voglio spiegarti nello specifico cosa succede quando ne crei uno.

Come detto pocanzi WordPress genera un link specifico. Visitando questo link sarà possibile visionare un elenco di tutti gli articoli raggruppati sotto questo specifico TAG.

Generalmente l’ URL generato corrisponde a:

https://www.nomesito.estensione/tag/nometag/

Riallacciandoti al caso di Twitter puoi visionare questo esempio tratto dal mio sito.

https://www.soldionline.biz/tag/twitter/

Questo è solamente una delle conseguenze frutto della creazione di un TAG. Infatti generalmente i TAG collegano gli articoli visualizzando gli argomenti correlati alla fine di ciascun post.

Guarda questo esempio:

https://www.soldionline.biz/come-postare-video-twitter/

Se fai scrolling fino a fine articolo troverai un elenco di 4 articoli correlati.

Sai già come usare i TAG WordPress?

Sfruttare ed ottimizzare l’ utilizzo dei TAG è un buon modo per spingere il lettore del tuo blog a trattenersi più a lungo sul tuo sito. Infatti grazie ai TAG, il lettore dopo aver letto un primo articolo vedrà alla fine dello stesso degli articoli simili.

Usando i TAG potrai influire sugli articoli suggeriti alla fine di ciascun post e spingerlo a leggerne altri. Questa è un’ arma in più per abbassare la frequenza di rimbalzo che come ho ribadito più volte è uno dei fattori SEO.


Differenza tra TAG e Categorie

Prima di spiegarti come aggiungere i TAG su WordPress mi preme spiegarti la differenza tra TAG e Categorie. Infatti non di rado si fà confusione tra queste due cose e i meno esperti pensano che siano la stessa cosa. In realtà non è affatto così!

In linea generale la differenza tra i TAG e le Categorie è che i primi sono molto più specifici mentre i secondo sono molto generici.

Se per esempio scrivi articoli di diversa natura e alcuni di questi parlano di Social Media potresti raggruppare questi ultimi inserendoli all’ interno di una categoria molto generica come “Social Media“. Dopodichè potrai taggare ciascuno dei tuoi articoli attraverso TAG ben specifici.

Per esempio tutti gli articoli che parlano di Twitter potrai raggrupparli con il TAG “Twitter“. Inoltre tutti gli articoli che spiegano come iscriversi a “Twitter“, a “Facebook“, a “Instagram” e a “Youtube” potrai collegarli col TAG “Come iscriversi” e così via.

Ovviamente in base al tipo di articolo potresti avere la necessità di attribuire più TAG.


Come inserire i TAG su WordPress

Adesso che sai come funzionano è arrivato il momento di vedere come aggiungere i TAG su WordPress.

Ci sono due modi per creare ed aggiungere TAG.

Vediamo quali sono.


Aggiungere i TAG direttamente nell’ articolo

Se vuoi aggiungere i TAG su WordPress il primo metodo consiste nel creare un determinato TAG ed aggiungerlo direttamente all’ interno dell’ articolo.

Per far ciò ti basta spostare la tua attenzione sulla colonna che trovi alla destra dell’ editor di ogni articolo.

Vediamo subito come procedere con l' aggiunta di un TAG su WordPress

Nella casella TAG puoi digitare il nome del TAG stesso.

Se tale TAG è già stato creato in precedenza, WordPress te li suggerirà altrimenti potrai inserirne uno completamente nuovo per crearlo ed aggiungerlo in tempo reale.

Voglio ricordarti che se un TAG rappresenta un collegamento specifico tale TAG dovrà essere univoco.

Per esempio se inserisci un TAG tipo “Come registrarsi” dovrai usare solamente questo TAG per collegare gli articoli che hanno in comune questo punto.

Se per un motivo o per l’ altro creeresti anche un TAG tipo “Come iscriversi” sbaglieresti.

Ascoltami attentamente perchè voglio spiegarti come aggiungere TAG su WordPress


Inserire TAG andando su Articoli>Tag

Il secondo metodo per aggiungere TAG su WordPress consiste nel creare i tuoi TAG andando su Articoli>Tag.

Nella parte sinistra troverai l’ elenco completo dei tuoi TAG. Consultando questo elenco potrai verificare quali TAG hai creato così da inserire quelli giusti all’ interno dei tuoi articoli.

Per esempio se stai scrivendo un post della serie “Come iscriversi” ed in precedenza ne hai già creati altri simili devi assicurarti se in passato hai usato il TAG “Come iscriversi” oppure “Come registrarsi“.

Se l’ articolo tratta un determinato tema allora devi usare lo stesso identico TAG perchè l’ utilizzo di sinonimi rappresenta un TAG a sè stante.

Inoltre presta attenzione ad eventuali errori di ortografia. Se dovesse sfuggirti qualcosa e dovessi scrivere un TAG tipo “Cme iscriversi” WordPress genererà un TAG nuovo e questo sarebbe un errore.


Conclusione

Finalmente pure tu sai come aggiungere TAG su WordPress.

Di per sè questa procedura è molto semplice e sicuramente la cosa più importante è capire come funzionano e quali sono i loro benefici.

Sicuramente usare correttamente i TAG è importante. Infatti dopo aver creato il tuo sito con WordPress dovrai ottimizzarlo nel migliore dei modi. Per far questo puoi leggere la mia guida in cui spiego quali sono le regole per creare un buon sito web.

Prima di concludere voglio ricordarti che per qualsiasi chiarimento puoi prendere contatto con me attraverso questo link. Se invece vuoi ricevere risposte rapide a domande specifiche usa l’ area commenti a fine articolo.

Non mi resta che augurarti buon Tagging!


Luca
Luca

Nel 2016 subisco una truffa telefonica. Dopodichè apro il blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Se non fossi stato truffato questo blog non sarebbe mai nato. E' proprio vero che non tutti i mali vengono per nuocere. Non vedo l' ora di subire una nuova truffa!

Lascia il tuo commento

La tua mail non verrà pubblicata