Hai da poco creato il tuo spazio web e ora vorresti capire come collegare un sito a Google Analytics? Questa mi sembra proprio un ottima idea! Anzi direi che è una scelta scontata! Infatti, se pensi che sia possibile fare a meno di questo fantastico strumento ti sbagli di grosso!

D’ altra parte, portare al successo il tuo sito web comporta un grande sforzo ed è fondamentale monitorare i risultati prodotti dai tuoi sforzi! Infatti, grazie a Google Analytics puoi tracciare l’ andamento del traffico derivante dalla tua SEO o dalla tua attività sui social network.

Inoltre, consultare le statistiche fornite da questo strumento di Google è utile per comprendere il comportamento dei tuo visitatori ed ottimizzare la tua strategia.

Se hai letto il mio articolo su come creare un sito web con WordPress hai compreso che una volta creata la struttura del tuo sito, prima che vada online è necessario effettuare questo collegamento.

Ovviamente dò per scontato che tu utilizzi WordPress come CMS. Infatti, dei 30 milioni di siti online ben 19 milioni sono creati utilizzando il miglior CMS al mondo! Pertanto in questo articolo ti spiegherò come collegare Google Analytics al tuo sito WordPress!

Ma non perdiamoci in troppe chiacchiare e andiamo subito al sodo!

Vediamo quindi come collegare un sito a Google Analytics!


Come collegare un sito a Google Analytics. Usa il codice di monitoraggio

Ti anticipo che ci sono diversi modi per collegare il tuo sito con lo strumento di monitoraggio. In questa guida tratteremo i due metodi principali. Ma prima dobbiamo ottenere il codice di monitoraggio.

Ovviamente dò per scontato che possiedi un’ account Gmail. Se cosi non fosse creane subito uno seguendo questa guida.

Come prima cosa accedi a Google Analytics attraverso questo link.

Successivamente procedi con la registrazione cliccando sull’ apposito pulsante come da immagine.

La registrazione a Google Analytics è il primo passo per effettuare il collegamento

Per completare la registrazione Google ti chiederà alcune informazioni. Compila i diversi campi e a fondo pagina clicca sul pulsante “Ottieni codice l’ ID di monitoraggio“.

La creazione di un account Google Analytics è molto semplice.

Successivamente ti si aprirà una finestra in cui ti verrà chiesto di prendere atto dell’ informativa sulla privacy. Spunta le caselle e clicca su “Accetto” a fondo pagina.

Dopodichè ti troverai dinnanzi allo strumento di monitoraggio col codice da copiare e successivamente incollare. (Vedi schermata qui sotto)

Dopo aver ottenuto l' ID di monitoraggio di Google Analytics è arrivato il momento di incollarlo nel tuo sito.

Ti ricordo che qualora volessi rintracciare nuovamente questo codice lo troverai andando su Ammistrazione>Informazioni sul monitoraggio>Codice di monitoraggio

Ora che possiedi il tuo codice di monitoraggio puoi procedere a collegare il tuo sito ad Analytics. Per farlo ci sono diversi metodi. Tuttavia, ti illustrerò quelli più utilizzati.


Come collegare un sito a Google Analytics.
Metodo manuale

Il primo metodo che voglio illustrarti è il metodo manuale. Pertanto ora ti spiego come collegare un sito a Google Analytics copiando manualmente nel tuo sito il codice di monitoraggio fornito da Google Analytics stesso.

Come vedremo nel paragrafo precedente è possibile collegare Google Analytics anche attraverso l’ uso di plugin. Come ho detto più volte i plugin rallentano il tuo sito web. Nell’ articolo “Primi sui motori di ricerca” ho spiegato che la velocità gioca un ruolo decisivo per migliorare il posizionamento del tuo sito web nella Serp. Pertanto, se è possibile prediligi sempre soluzioni che non comportano l’ uso di plugin.

Attenzione ! Ti informo comunque che collegare Google Analytics al tuo sito web comporta il mettere mano direttamente sui codici del tuo sito. E’ un’ operazione delicata ma anche molto semplice.

Quello che devi fare è copiare il codice interamente ed incollarlo andando su Aspetto>Editor>Theme header (header.php)

Dovrai incollare il codice prima del tag head e confermare come da screenshot.

Per incollare il codice di monitoraggio di Google Analytics devi andare nella sezione Header del tuo tema WordPress

Una volta incollato il codice dovrai confermare cliccando su “Aggiorna file“.

Ma attenzione ! Assicurati di effettuare un backup manuale del tuo sito prima di procedere.
Se hai un hosting come Siteground ti ricordo che i backup sono automatici !


Collegare un sito a Google Analytics.
Metodo col plugin MonsterInsights

Vediamo adesso come collegare un sito web a Google Analytics utilizzando un plugin come Google Analytics for WordPress by MonsterInsights.

In realtà ci sono diversi plugin che offrono questa funzionalità. Tuttavia, con più di 1 milione di installazioni e con una votazione media superiore a 4/5, questo plugin è sicuramente uno dei più apprezzati.

Per iniziare ad utilizzare questo plugin vai su Plugins>Aggiungi nuovo

Dopodichè digita il nome MonsterInsights nella casella di ricerca. Una volta individuato il plugin procedi con l’ installazione.  Una volta che l’ installazione  è completata attiva il plugin. Nella colonna a sinistra della tua Dashboard potrai visualizzare una nuova voce chiamatasi “Insights”. Clicca su questa voce e clicca su autenticati col tuo account Google. A fine procedura ti verrà chiesto di collegare MonsterInsights al tuo account Google Analytics. Conferma cliccando su “Verify Credentials”.

Dopo alcune ore potrai visualizzare le prime variazioni di traffico. Pertanto, non ti preoccupare se non dovessi vedere nulla per un po. A volte ci vogliono più di 24 ore prima di visualizzare il traffico in arrivo.

Ti ricordo che MonsterInsights oltre ad una versione gratuita offre anche funzionalità avanzate a pagamento.

Per maggiori informazioni ti rimando al loro sito ufficiale che puoi visionare a questo link.


Conclusione

In questo articolo ti ho spiegato come collegare un sito a Google Analytics. Come hai potuto notare la procedura è molto semplice. Monitorare l’entità del traffico, la provenienza dei tuoi visitatori e il loro comportamento sul tuo sito è fondamentale per capire dove puoi migliorare. D’altra parte gestire un sito web è un processo di ottimizzazione continua. Fortunatamente il buon Google ha provveduto a fornirci gratuitamente uno strumento straordinario per aiutarti a raggiungere il successo.

Se hai domande sentiti libero di esprimerti nei commenti. Per il resto mi preme augurarti buon lavoro!


Luca
Luca

Nel 2016 subisco una truffa telefonica. Dopodichè apro il blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Se non fossi stato truffato questo blog non sarebbe mai nato. E' proprio vero che non tutti i mali vengono per nuocere. Non vedo l' ora di subire una nuova truffa!

Lascia il tuo commento

La tua mail non verrà pubblicata