Se stai cercando di aumentare la tua visibilità sui social imparare come gestire una pagina Facebook è un requisito che coltivare assolutamente.

Dopo aver letto il mio tutorial su “Come creare una pagina Facebook“, hai la motivazione a mille e non vedi l’ ora di passare all’ azione.

La creazione di una pagina Facebook, infatti, è un’ arma a doppio taglio perchè se questa non viene gestita bene può trasmettere segnali negativi al tuo pubblico. Sono pronto a scommettere che ci tieni a fare bella figura e che ti assicuro che se ascolterai i miei consigli farai un bel figurone con i tuoi visitatori.

Quindi rilassati e prestami la massima attenzione perchè tra poco iniziamo.


Come gestire una pagina Facebook

In questa guida ti insegnerò come gestire una pagina Facebook. La gestione di una pagina Facebook comprende diverse sfaccettature e in questo tutorial ti illustrerò gli aspetti più importanti. Ci tengo a precisare che come in tutte le cose, anche nella gestione della tua pagina Facebook potrai imparare molte cose smanettando.


Compilazione ottimale dei campi

Una delle prime cose da fare è compilare i campi della pagina. Questi campi sono da compilare inserendo un testo contenente la descrizione della tua attività oltre alle varie informazioni di contatto.


Sezione informazioni

.

La sezione Informazioni la trovi a sinistra della tua schermata nella colonna sotto il nome della pagina. Cliccando su questa voce visualizzerai diverse aree cliccabili. Cliccando su ognuna di queste voci ti apparirà una casella di testo per dare inizio alla compilazione.

Compilare in maniera corretta questi campi, oltre a presentare al meglio la tua pagina ti permette di ottimizzarne l’ efficacia anche in ottica SEO.

Nei prossimi paragrafi analizzeremo le voci più importanti e vedremo come ottimizzarle al meglio.


Crea nome utente

Una delle prime voci da compilare è quella chiamatasi “Crea nome utente. La compilazione di questo campo non è indispensabile, tuttavia ti consiglio di compilarla. Compilando questa voce avrai due tipi di benefici. Essa infatti influisce sulla composizione dell’ URL e può renderlo più bello e semplice da leggere.

Se ancora non è stato impostato il nome utente, una pagina come quella che ho appena creato avrà un URL simile a questo https://www.facebook.com/pg/Pagina-di-prova-1888414271459090/.

Come puoi notare non è molto bello da consultare ma dopo aver compilato questo campo inserendo un nome utente come “pagina.di.prova.tutorial”, l’ intero URL della pagina cambierà in https://www.facebook.com/pagina.di.prova.tutorial/.

Concorderai con me che da un punto di vista visivo questo URL è cambiato in meglio. Oltre all’ aspetto visivo, il nome utente ti offre un vantaggio SEO. Infatti, impostare un nome utente facilità l’ indicizzazione della tua pagina nei motori di ricerca e consente a chi ti cerca di trovarti e consentirà a te di essere trovato più facilmente.


Compilazione dei campi

Nella schermata che ho pubblicato sopra, troverai le altre voci presenti nella sezione “Informazioni“. Alcune di queste voci potresti averle già compilate in fase di creazione della pagina, tuttavia accertarti di compilare le voci vuote in maniera completa e precisa.

Certamente sia te che i tuoi visitatori avrete da guadagnare compilando con la tua mail, il link del tuo sito e eventualmente col tuo numero di telefono gli appositi campi.

Mi preme ricordarti l’ importanza di compilare la voce “Descrizione“. Oltre a spiegare di cosa tratta la tua pagina, questo campo è utile in chiave SEO. Se inserirai in questo campo la parola chiave per la quale vuoi indicizzarti, se questa parola sarà presente anche nel Titolo della pagina e nella URL, per i motori di ricerca sarà più semplice indicizzarti.

La scelta strategica del Nome della pagina, del relativo URL impostato con la funzione Nome utente, nonchè l’ inserimento di queste parole chiave riveste una grande imporstanza. Per questo motivo ho deciso di trattare questo argomento in un’ articolo a parte.

Oltre ad elaborare questo tutorial su come gestire una pagina Facebook, ti consiglierei di approfondire anche l’ articolo Come scegliere il nome giusto per la tua pagina Facebook


Aggiungiti ai membri del team

Con gli ultimi aggiornamenti Facebook ha introdotto l’ opzione “Aggiungiti ai membri del team“. Questa voce è utile per permettere ai visitatori della tua pagina di risalire all’ amministratore o agli amministratori della pagina. Infatti, attivando questa opzione, nella sezione informazioni vedrai apparire la tua foto profilo col tuo nome e cognome. Cliccando sul tuo nominativo, gli utenti verranno indirizzati al tuo profilo privato.


Gestione elementi fissi

Nell’ ottica di come gestire una pagina Facebook, la gestione ottimale degli elementi fissi rivestono un ruolo importante. Gli elementi fissi sono degli elementi testuali e soprattutto fotografici che godono di grande visibilità.

Questi elementi essendo posizionati in punti ben visibili della pagina, sono i primi elementi che un’ utente vede. Pertanto il loro utilizzo è un’ arma a doppio taglio che è opportuno ottimizzare in nostro favore.


Foto del profilo

Chi sà come gestire una pagina Facebook conosce bene l’ importanza delle foto. Anche la foto profilo ha una certa importanza. D’ altra parte questo elemento, insieme al titolo della pagina è la prima cosa che  che un visitatore vede.

Da un punto di vista artistico, posso suggerirti di scegliere una foto che oltre a catturare l’ attenzione sappia anche trasmettere emozioni. Da un punto di vista tecnico, invece, ti anticipo che il formato da utilizzare dev’ essere quadrato e che le dimensioni potrebbero essere di 150 x 150 px oppure 300 x 300 px.

Se cerchi uno strumento semplice per creare le foto perfetta da caricare sui social ti ricordo che uno dei più apprezzati è sicuramente Canva.com


Foto di copertina

Un’ altro elemento estremamente importante è la foto di copertina. Se vuoi davvero migliorare la qualità della tua pagina Facebook, è importante fare un buon lavoro con l’ immagine di copertina. A differenza dell’ immagine del profilo, quella di copertina essendo più grande ti permette di esprimere meglio il lato artistico della foto. Ti consiglio di pubblicare una bella foto ed eventualmente caricare qualche testo.

Molto utilizzate sono le citazioni famose associate ad un immagine attinente all’ argomento della pagina. Mentre la foto profilo può essere cambiata ogni tanto o addirittura restare sempre fissa, quella di copertina è consigliato rotarla con altre belle foto. L’ ideale è cambiarla ogni settimana a patto che tu abbia creato una carrellata di foto abbastanza vasta da poterle ruotare più volte al mese.


Post fissato in alto

Come puoi vedere nella schermata in alto, un’ altro elemento fisso che gode di una certa visibilità è il post fissato in alto. Quando pubblichi un post, nell’ angolo in alto a destra troverai un’ icona con tre puntini. Cliccando su questa icona, ti appariranno delle voci tra cui la voce Fissa nella parte superiore della pagina. Fissare in alto un post può essere molto utile. Puoi sfruttare questa funzione per mettere in evidenza i tuoi contatti affinchè le persone possano contattarti più velocemente utilizzando il metodo che gli è più comodo.

Oppure puoi sfruttare questo spazio per mettere in evidenza un post che rimandi ad una tua landing page. Quando si fà marketing online, le landing page sono lo strumento più potente in assoluto e nell’ articolo che ho scritto potrai scoprire meglio come funzionano.

Se invece sai già cosa sono le Landing page e desideri capire come puoi crearne anche tu una la guida perfetta per te la trovi qui.


L’ utilizzo delle storie

A seguito del grande successo ottenuto su Instagram, si è pensato di riproporre questa funzione anche su Facebook.

Di cosa sto parlando ? Ovviamente delle storie !!!

Se ritorni in alto e guardi attentamente il primo screen pubblicato in questo articolo, noterai che sotto la voce “Aggiungi un pulsante” è presente una funzione chiamatasi “Storie“.

Le storie sono un’ altro elemento fisso che è doveroso sfruttare al meglio. Le storie sono una sequenza di immagini o video che si susseguono. I follower della pagina potranno visualizzarla per 24 ore. Le storie sono un’ ottimo strumento per offrire tipologie di contenuti diversi e favorire il coinvolgimento dei tuoi follower.

Per imparare come utilizzare nel migliore dei modi questa innovativa funzione troverai tutte le istruzioni in questo articolo La storia di facebook come funziona.


Impostare il pulsante

Se ancora non lo hai fatto, in alto a destra, subito sotto l’ immagine di copertina troverai una voce chiamatasi + Aggiungi un pulsante. Anche questo è uno dei primi elementi che un visitatore vede, e qualora volesse entrare in contatto diretto con te cliccare su questo pulsante sarà il primo passo da fare. In realtà, questo pulsante non è solo un metodo di contatto, bensì è il primo trampolino di lancio per spingere l’ utente a fare un’ azione utile sia a te che a lui.

Guardando l’ apposita slide che ho pubblicato in alto, troverai le diverse opzioni che Facebook ti mette a disposizione. Se il tuo desiderio è ricevere una chiamata, potrai scegliere l’ apposita voce e inserire il tuo numero di telefono. In questo modo quando un’ utente connesso da mobile premerà il pulsante partirà una chiamata al numero impostato.

Altrimenti puoi impostare altre voci che consentono di inviare un messaggio o visitare un link. Non entro nel merito di cosa tu debba fare perchè spetterà a te visionare le opzioni possibili e scegliere quella che fà al caso tuo.


Pubblicazione dei contenuti

Se il tuo obbiettivo è sfruttare al meglio la potenza di una pagina Facebook e se vuoi capire come gestire una pagina Facebook nel migliore dei modi, la pubblicazione dei contenuti è sicuramente l’ aspetto essenziale. Fino ad ora abbiamo visto soltanto la cornice della gestione ma ora ci addentriamo nel vivo dell’ azione.


Tipologia di contenuti

Quando pubblichiamo i nostri post, il principio più importante da tenere a mente è che Facebook non è un negozio bensì un grande parco giochi in cui la gente vuole divertirsi. Pertanto, se la tua pagina ha dei fini commerciali, è importante pubblicare contenuti che ti permettono di farti pubblicità e che nel contempo divertono i tuoi follower.

Chi sà come gestire una pagina Facebook deve tenere bene a mente questa cosa. Immagina per esempio di possedere un centro cinofilo e di voler trovare nuovi clienti. Se il tuo intento è questo potresti pensare di pubblicare con regolarità post in cui parli ai tuoi visitatori dei servizi che offri incitandoli a contattarti. Questa tipologia di post va bene, tuttavia è importante tenere a mente che “”Le persone non comprano prodotti e servizi, ma relazioni, storie e magia“.

Quindi, considerando che Facebook non è un negozio bensì un grande parco giochi, ti consiglio di non eccedere con post freddi e diretti, e ti consiglio di dare priorità a post più caldi e indiretti che siano in grado di emozionare i tuoi follower. Se ti occupi di cani e vuoi trovare nuovi clienti, funzionano molto bene anche le immagini di cani condite con qualche verso poetico.

Come ben sai ci sono diverse tipologie di contenuti che puoi pubblicare. Quando parlo di contenuti in base al tipo mi riferisco al formato degli stessi. Come ben sai su Facebook è possibile pubblicare post immagine, testuali, video ecc.

Vediamo adesso quali sono i post pubblicabili e come gestire una pagina Facebook ottimizzando la pubblicazione di questi contenuti.


Testuali

Su Facebook puoi pubblicare post testuali e puoi scegliere di pubblicarli integrandoli ad immagini o limitarti a contenuti di solo testo. E’ fondamentale che i testi siano presenti sempre anche come complemento a post video o immagine.

Spesso si dà per scontato che i testi debbano essere frutto della mente di colui che gestisce la pagina Facebook. Tuttavia posso assicurarti che dei testi accattivanti sono un pilastro importante per la qualità della tua pagina.

Pertanto se davvero desideri imparare come gestire una pagina Facebook nel migliore dei modi, anche riguardo ai testi ti consiglio di utilizzare molte frasi celebri attinenti all’ argomento che tratti nella tua pagina. Puoi trovare molte frasi celebri da usare nel tuo business in sito come questo Aforisticamente.com


Immagini

Se desideri imparare come gestire una pagina Facebook, certamente devi conoscere l’ importanza delle immagini. Questo tipo di post riveste una grande importanza perchè Facebook col suo algoritmo ha scelto di premiare le immagini conferendo loro grande visibilità.

Come ben sai su Facebook è possibile pubblicare anche link che rimandano a siti web. Questo è un modo per generare traffico sul proprio sito, tuttavia Facebook pone dei limiti a questi post.

Per le immagini invece, questi limiti non ci sono e pubblicando regolarmente contenuti in formato immagine, tantissime persone vedranno sempre i vostri post.


Post link

Grazie ai post link, se hai un sito potrai pubblicare le pagine dello stesso o gli articoli del blog generandoci traffico. Sicuramente ti consiglio vivamente di farlo tuttavia mi preme ricordarti una cosa importante.

Nel paragrafo precedetente ti ho spiegato che quando pubblici i post immagine su Facebook, questa tipologia di post riceve grande visibilità. Il motivo è che le immagini si consumano all’ interno di Facebook stesso, mentre i post link obbligano l’ utente ad uscire fuori da Facebook per andare su un’ altro sito. Facebook non gradisce che le persone abbandonino il suo sito pertanto pone un grande limite di visibilità ai post link.


Video

I video sono lo strumento più potente in assoluto. Le potenzialità che i video hanno di emozionare l’ utente, rendono questo strumento uno dei mezzi di comunicazione più efficaci per il tuo business online.

Questo non vuol dire che bisogna pubblicare sempre tanti video. Infatti, la pubblicazione ideale è quella in regna un’ equilibrio tra post link, video, immagini ecc.

Mi preme quindi invitarti a variare il più possibile la tipologia di contenuti per evitare di apparire monotono agli occhi dei tuoi follower. Infatti, chi sà come gestire una pagina Facebook sà quanto è importante alternare i contenuti da pubblicare.

I video puoi caricarli direttante su Facebook. Questa è soltanto una delle due opzioni disponibili. Infatti, puoi anche caricare un video su Youtube, quindi copiare il link e incollarlo sulla bacheca della tua pagina Facebook. Queste due opzioni hanno dei pro e dei contro.

Come ti dicevo, Facebook limita la visibilità di quei contenuti che portano l’ utente ad abbandonare il Facebook per atterrare su un’ altro sito. Considerando anche che Facebook e Youtube sono nemici, nel momento in cui pubblicherai su Facebook un video caricato su Youtube, la visibilità sarà estremamente bassa.

L’ unico vantaggio che avrai pubblicando un link di Youtube è quello di poter generare traffico su Youtube per favorire la crescita del tuo canale. Se invece sceglierai di caricare un video direttamente su Facebook, noterai che la visibilità che Facebook conferirà al tuo contenuto sarà elevatissima.


Strumenti ausiliari

Se ci tieni veramente alla tua pagina e vuoi imparare come gestire una pagina Facebook in modo eccellente, devi sapere che ci sono degli strumenti che ti torneranno molto utili. Alcuni di questi strumenti sono interni a Facebook mentre altri sono esterni.

Vediamo alcuni di questi strumenti più da vicino.


Facebook Insights

Facebook Insights è lo strumento fornito da Facebook per consultare le statistiche della tua pagina. Imparare come gestire una pagina Facebook comprende anche la capacità di interpretare i dati statistici.

Grazie a questo strumento potrai monitorare tutti gli aspetti cruciali come per esempio i follower guadagnati in un determinato lasso di tempo, piuttosto che le persone raggiunge, le interazioni e molto altro ancora.

Non serve un manuale da studiare per imparare a sfruttare al meglio questa importante funzione. Infatti, il modo migliore per imparare è smanettare lasciando tempo al tempo.

Facebook Insights è lo strumento interno a Facebook che ti permette di visionare le statistiche

Postpickr

Postpickr è uno strumento terzo ideato da un gruppo di sviluppatori italiani. Quando parliamo di come gestire una pagina Facebook, parlare di questo strumento è un’ obbligo !

Grazie a questo fantastico tool potrai gestire i tuoi social da un’ unico ambiente risparmiando più del 70% del tempo. Potrai programmare post che verranno pubblicati in maniera automatica anche quando non sarai connesso a Facebook. Sebbene Facebook, offra già questa funzione internamente alla pagina, l’ utilizzo di Postpickr è decisamente più efficace.

Oltre ad essere estremamente semplice ed intuitivo, questo strumento è compatibile con molti altri social come Instagram, Twitter, Youtube, Linkedin, Pinterest, Google Plus e Telegram. Ha un piano di base completamente gratuito mentre se vuoi sperimentare questo strumento nella sua interezza puoi provarlo il primo mese gratuitamente.

Mentre chi pubblica a mano viaggia in prima, con Postpickr potrai finalmente viaggiare in quinta !!!


Adespresso

Ideato dalla mente di un team di sviluppatori italiani, Adespresso si è diffuso rapidamente in tutto il mondo. Ma a cosa serve ? Grazie a questo strumento potrai migliorare il rendimento della tua pubblicità su Facebook aumentando le prestazioni delle tue campagne riducendo nel contempo il costo. Se utilizzerai correttamente Adespresso risparmierai tanti soldi e darai una grande spinta alla crescita della tua pagina.


Conclusione

banner

Dopo aver letto questo articolo, per imparare seriamente come gestire una pagina Facebook ti basterà soltanto fare esperienza. Quando si è inesperti, si pensa erroneamente che certe cose siano alla portata di pochi cervelloni superqualificati.

Ti assicuro che in realtà non è così e che come in tante altre cose, anche la gestione ottimale di una pagina Facebook la si impara smanettando. Quindi ora che conosci la teoria è arrivato il momento di agire !

Se qualcosa non ti è chiaro o se hai bisogno di qualsiasi tipo di assistenza sentiti libero di condividere il tuo parere o pormi i tuoi quesiti utilizzando l’ area commenti qui sotto.


Luca
Luca

Nel 2016 subisco una truffa telefonica. Dopodichè apro il blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Se non fossi stato truffato questo blog non sarebbe mai nato. E' proprio vero che non tutti i mali vengono per nuocere. Non vedo l' ora di subire una nuova truffa!

Lascia il tuo commento

La tua mail non verrà pubblicata