Gamestop chiude numerosi negozi in Italia nonchè nel resto del mondo.

Il colosso texano da diversi anni stà affrontando una crisi senza precedenti. Molti scommettono che l’ azienda presto farà la stessa fine dell’ ormai defunta Blockbuster.

Per ovviare a questo problema l’ azienda negli ultimi anni ha cercato di vendersi a nuovi acquirenti. Purtroppo però l’ affare non si è concretizzato e Gamestop si stà avvicinando sempre di più ad un punto di non ritorno.

Verso la fine del 2018 l’ azienda ha subito il peggior crollo finanziario della sua storia. Infatti le azioni sono scese sotto la soglia critica dei 13$. Di conseguenza negli ultimi anni Gamestop ha chiuso oltre 150 negozi in tutto il mondo. Si tratta di una bella batosta considerando che il colosso texano possiede oltre 6.000 punti vendita dislocati in 17 paesi diversi.

Questo però è solo l’ inizio. Infatti molti scommettono su una nuova escalation di chiusure anche nei prossimi anni.

Eppure Gamestop per molti anni ha fatturato numeri pazzeschi. Sin dalla sua fondazione avvenuta nel lontano 1984 l’ azienda ha conosciuto una diffusione esponenziale. Praticamente il suo fatturato ha raggiunto circa i 10 miliardi di dollari nel 2011.

Purtroppo però a causa di svariati motivi il colosso texano ha subito una grave crisi. A quanto pare tale crisi sembrerebbe inarrestabile. Ormai all’ azienda non rimane che chiudere definitivamente.

Vediamo quindi com’è potuto accadere tutto ciò.


Gamestop Chiude Negozi in Italia. Ecco i motivi

Il colosso Gamestop chiude i negozi in Italia e anche nel resto del mondo. Ovviamente il brand è ancora vivo. Tuttavia le prospettive per il prossimo futuro sono ben poco rassicuranti.

Sicuramente il declino del brand è legato a fattori che non dipendono dall’ azienda stessa. Infatti nel corso degli anni sono sorti servizi concorrenziali che hanno provocato una concreta emorragia nelle vendite. Tuttavia una grande parte di questo declino è causato da dinamiche interne all’ azienda.

Se hai letto il mio articolo in cui parlo della morte del cane a Mondello dovresti già sapere come stanno le cose. Praticamente questo triste episodio ha fatto finire sotto accusa un Hotel colpevole di non aver aiutato in modo appropriato un cane visibilmente sofferente. A seguito di questo episodio l’ albergo ha subito un gravissimo danno alla propria reputazione.

Come ho sottolineato più volte costruirsi un’ immagine aziendale buona è uno dei pilastri più importanti per la solidità di un’ azienda. Purtroppo Gamestop più volte nel corso della storia è stato oggetto di controversie e critiche da parte dei clienti.

Ciò è causato anche da alcune strategie aziendali decisamente miopi. Sai bene che prima o poi i nodi vengono al pettine e ora è arrivato il momento di farsi carico dei propri sbagli.

Vediamo quindi quali sono le cause principali della disfatta di questo brand.


1 – Insoddisfazione dei clienti

Il fatto che Gamestop chiude i negozi in Italia è la conseguenza di diversi fattori. Sicuramente uno dei più popolari è il tasso di profonda insoddisfazione dei clienti. Come sottolineato più volte risulta rilevante consultare la piattaforma TrustPilot.

Recensioni Gamestop Trustpilot

Come puoi vedere da questa schermata l’ azienda ha ricevuto oltre 440 recensioni. Quasi sempre le opinioni dei clienti sono estremamente negative. Solamente 1 persona su 50 esprime un giudizio fortemente positivo. Con un punteggio di soli 8 punti su 100 la chiusura del brand è inevitabile.


2 – Prodotti Difettosi

Gamestop chiude dei negozi perchè la crisi del brand è legata anche al commercio di prodotti difettosi. Ovviamente questo problema riguarda più che altro la vendita dei prodotti usati.

Praticamente molto spesso le persone si lamentano di aver comprato prodotti usati con lo scopo di risparmiare. Purtroppo però tali prodotti non sono risultati affidabili. Infatti non di rado capita di comprare usato non funzionante.

Sicuramente anche questi inconvenienti hanno provocato l’ ira dei consumatori. Di conseguenza vi è stato un progressivo distacco dal brand. Questa emorragia di clienti certamente è una delle cause più importanti del declino.


3 – Scarsa Valutazione Usato

Gamestop chiude alcuni negozi in Italia e nel mondo anche perchè molte persone sono scocciate dalla valutazione dei videogiochi usati.

Praticamente una gran parte del fatturato di Gamestop deriva dal commercio di prodotti usati. Molte persone non conoscono le numerose valide alternative a Gamestop. Pertanto quando bisogna comprare o vendere scelgono di affidarsi a Gamestop come se fosse l’ unica soluzione disponibile.

Praticamente Gamestop presenta numerosi effetti collaterali. Uno di questi è la scarsissima valutazione dell’ usato. Tale situazione è aggravata soprattutto dal prezzo di rivendita estremamente più alto rispetto al costo di acquisto.

Questa cosa per molti è un ingiustizia che provoca turbamento. Sicuramente anche questa criticità ha provocato un grande distaccamento verso il brand.


4 – Multa dell’ AGCM

Se Gamestop chiude alcuni negozi è anche perchè l’ AGCM ha multato l’ azienda con una sanzione di ben 180.000€.

Praticamente l’ ente italiano per la tutela del mercato ha contesto a Gamestop di utilizzare pratiche commerciali scorrette. Più precisamente secondo i giudici l’ azienda in più occasioni effettuava pubblicità volta ad attirare persone nei propri punti vendita.

Nella pubblicità si parlava di una promozione imperdibile che però una volta giunti in negozio non veniva resa disponibile. Secondo l’ AGCM questo comportamento è scorretto. E’ proprio per questo motivo che l’ azienda è stata sanzionata.


5 – Crescita dei concorrenti

Gamestop chiude alcuni negozi anche perchè parallelamente al declino del brand vi è stato anche una crescita dei concorrenti.

Praticamente una buona fetta del fatturato aziendale proviene dalla vendita dei videogiochi in formato fisico. Tale formato negli ultimi anni è andato scemando. Infatti l’ apprezzamento verso i titoli digitali ha catturato l’ attenzione di una buona fetta di videogiocatori. Praticamente molte persone hano cominciato a comprare da piattaforme come lo store di Playstation, Xbox o sulla piattaforma di Steam.

Senza ombra di dubbio i titoli in formato digitale presentano diversi vantaggi. Per esempio sono più economici e non presentano rischi di usura. Inoltre il loro acquisto nonchè la loro usufruibilità è istantanea.

Questa tendenza ha provocato un grande danno a Gamestop.


6 – WareHouse Deals

Gamestop chiude i negozi in Italia e nel mondo anche a causa dell’ avvento di WareHouse Deals.

Come detto pocanzi una buona fetta dei guadagni di Gamestop provengono dal commercio di prodotti usati. Purtroppo però l’ usato Gamestop non è rigenerato. Di conseguenza molte persone lamentano problemi perchè l’ usato Gamestop non è affidabile.

Da diversi anni è subentrato il servizio WareHouse Deals. Si tratta di un mercato interno al sito di Amazon dove trovare numerosi prodotti elettronici rigenerati. In altre parole i prodotti rigenerati sono usati ma sono affidabili tanto quanto un prodotto appena uscito dalla fabbrica.

Inoltre Amazon riconosce una garanzia di ben 24 mesi sui prodotti acquistati. In caso di problemi è possibile avviare il reso con pochi click. Amazon stesso si farà carico del ritiro del pacco nonchè delle spese di spedizione. Dopo pochi giorni accrediterà l’ intero importo tramite bonifico all’ acquirente.

Data la convenienze di questa soluzione sempre più persone stanno acquistando da WareHouse Deals. Puoi trovare l’ elenco di alcuni videogiochi disponibili a questo link.


Gamestop Chiude Negozi in Italia
– Conclusione

Adesso Gamestop chiude alcuni negozi in Italia come anche nel resto del mondo.

Per i prossimi anni non vi sono motivi di credere che questa situazione si possa risollevare. Infatti l’ azienda stà affrontando una profonda agonia da cui è difficile uscire.

Fortunatamente non ci sono motivi per preoccuparsi di tutto ciò. Infatti esistono delle soluzioni alternative di gran lunga più affidabili. Optando per queste soluzioni certamente potrai migliorare la tua esperienza videoludica.


Luca
Luca

Nel 2016 subisco una truffa telefonica. Dopodichè apro il blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Se non fossi stato truffato questo blog non sarebbe mai nato. E' proprio vero che non tutti i mali vengono per nuocere. Non vedo l' ora di subire una nuova truffa!

Lascia il tuo commento

La tua mail non verrà pubblicata