Per comprendere se Garnier testa i prodotti sugli animali penso sia doveroso precisare alcuni punti fondamentali.

Purtroppo viviamo in un sistema che considera gli animali come oggetti da sfruttare a proprio piacimento. La gravità di questo atteggiamento risulta particolarmente marcata quando gli animali vengono sottoposti a grandi sofferenze per motivi subdoli. Inoltre la situazione risulta particolarmente critica se consideriamo che da diversi decenni esistono forme di sperimentazione che non comportano l’ utilizzo degli animali.

Qualche tempo fa svariate categorie di persone erano considerate inferiori. Per esempio un tempo sembrava impossibile credere che i neri avessero potuto ricevere gli stessi diritti dei bianchi. Oggi l’ impossibile è diventato possibile. Pertanto ci sono buoni motivi per credere che la cultura presto cambierà. Più precisamente l’ umanità si evolverà e guardandosi indietro ci si chiederà come sia stato possibile fare tutto questo male nei riguardi degli animali.

Quando si parla di tematiche animaliste sicuramente negli ultimi anni ci sono stati importanti cambiamenti. Infatti le normative vigenti in svariati paesi sono cambiate. Pertanto oggi le tutele in favore degli animali sono diventate più forti. Ciò è stato possibile anche grazie alle pressioni di varie associazioni animaliste che hanno messo svariate aziende sotto i riflettori dell’ opinione pubblica. Sebbene vari risultati sono stati ottenuti possiamo certamente dire che c’è ancora molta strada da fare.

Nel corso di questo articolo ti spiegherò tutto quanto nei minimi dettagli. Ora non mi resta che augurarti buona lettura!


Garnier Testa i Prodotti sugli Animali

Prima di spiegarti se Garnier testa i prodotti sugli animali vorrei sottolineare alcune cose a mio avviso molto importanti.

Praticamente in circolazione ci sono numerose aziende che si vantano di non testare i propri prodotti sugli animali. Sicuramente conoscerai il detto secondo cui “tra il dire ed il fare c’è di mezzo il mare“. Al riguardo possiamo certamente dire che vantarsi di non sottoporre gli animali a sofferenze è un ottimo mezzo pubblicitario. D’ altra parte una buona reputazione aziendale influisce notevolmente sul fatturato.

Per esempio nel mio articolo in cui spiego perchè Amazon ha successo sottolineo diversi passaggi fondamentali. Più precisamente evidenzio che uno dei motivi che hanno reso l’ azienda statunitense celebre in tutto il mondo è proprio la sua ottima reputazione. Inoltre anche nel mio articolo in cui parlo del cane morto a Mondello evidenzio alcuni punti molto importanti. Praticamente il poco riguardo manifestato ad un cane sofferente ha frantumato la reputazione del Palace Hotel provocando un danno all’ immagine nonchè un grave danno economico.

Pertanto Garnier certamente può migliorare la propria immagine aziendale evidenziando la propria estraneità alla vivisezione. Come puoi notare dalla pagina di presentazione Garnier sottolinea di non essere coinvolta nella sperimentazione dei suoi prodotti su animali. Tuttavia questa è solamente una piccola parte della verità. Vediamo quindi come stanno le cose.


Conclusione

Per comprendere se Garnier testa i prodotti sugli animali vorrei porre la tua attenzione sull’ elenco pubblicato sul sito della LAV.

Come puoi notare in questo elenco non compare il nome di Garnier. Sebbene l’ azienda si vanta di non praticare la vivisezione ci sono altre cose importanti da dire.

Innanzitutto quando si parla di test sugli animali bisogna distinguere i test sul prodotto finito da quello sulle materie prime. Spesso le aziende non attuano test sul prodotto finito ma utilizzano materie prime testate.

Inoltre la Cina è un mercato molto ambito dalle aziende. Purtroppo per commerciare in questo mercato è necessario sottoporre i prodotti a test animali. Molte aziende come Yves Rocher pur di fare business nel gigantesco mercato cinese scelgono di mettere al primo posto il profitto accantonando l’ etica animalista.

Inoltre molte aziende si limitano a sostenere la propria estraneità dalla vivisezione attraverso una semplice autocertificazione. Questa certificazione non assicura la realtà dei fatti. Infatti per avere la certezza assoluta è necessario optare per prodotti certificati ICEA. Pertanto se vuoi consumare prodotti etici senza finanziare terribili sofferenze animali ti consiglio di optare per questi prodotti.


Luca
Luca

Nel 2016 subisco una truffa telefonica. Dopodichè apro il blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Se non fossi stato truffato questo blog non sarebbe mai nato. E' proprio vero che non tutti i mali vengono per nuocere. Non vedo l' ora di subire una nuova truffa!

Lascia il tuo commento

La tua mail non verrà pubblicata