Se Google AdSense non accetta la richiesta inoltrata un motivo ci sarà. Infatti tanti titolari di siti web mandano a Google la richiesta di adesione per ospitare sul proprio sito la pubblicità di inserzionisti in cambio di una commissione sui click e sulle impressioni.

Tuttavia l’accettazione della domanda è tutt’ altro che scontata. D’ altra parte gli inserzionisti pagano Google per pubblicizzare il loro brand. Di conseguenza il colosso statunitense ha il dovere di assicurare ai propri clienti uno standard qualitativo quantomeno sufficiente.

Pertanto lo staff di Google analizza attentamente il sito dell’ editore per assicurarsi che sia compatibile con gli standard stabiliti da Google stesso. Nel momento in cui il sito non rispetta questi requisiti la domanda viene respinta.

I requisiti richiesti da Google non solo riguardano la qualità del sito bensì anche il codice etico. E’ fondamentale pertanto conoscere il regolamento PRIMA di inoltrare la richiesta.

Nel corso di questo articolo ti spiegherò alcuni punti da conoscere per massimizzare la probabilità di entrare a far parte del circuito pubblicatario più diffuso al mondo.


Google AdSense non accetta la richiesta. Vediamo cosa fare

Se Google AdSense non accetta la richiesta è importante compiere in passi giusti sin dal principio. Infatti molte persone vedono respingere la richiesta di adesione per motivi abbastanza evidenti.

Per esempio il sito web non rispetta gli standard qualitativi richiesti da Google. Inoltre nel sito web sono presenti dei contenuti che violano le norme di Google. Infatti se un sito tratta argomenti poco etici o se all’interno di esso sono presenti immagini o video discutibili è molto semplice essere respinti.

Pertanto voglio aiutarti a compiere nel migliore dei modi tutte quelle operazioni preliminare che ti servono per ridurre il rischio di essere respinto.


1 – Aspetta prima di inviare la richiesta

Spesso capita che Google AdSense non accetta la richiesta perchè il sito oltre ad essere privo di qualità è privo anche di contenuti. La pochezza del sito interessato molto spesso è legata alla sua giovinezza. Infatti molti blogger fanno l’errore di creare un sito e una volta online mandano subito la richiesta di adesione a Google AdSense.

Questo comportamento è decisamente sbagliato. D’ altra parte aderire ad AdSense è come invitare ospiti importanti a casa tua. Siccome gli invitati sono importanti devi fare tutto il possibile per farli sentire a loro agio. Se gli ospiti arrivano e trovano la casa tutta disordinata molto probabilmente se ne andranno senza farsi più vedere. Similmente anche tu devi prendere il tempo necessario per impostare il tuo sito nel migliore dei modi.

D’ altra parte creare un sito web non è un punto di arrivo bensì un punto di partenza. Pertanto imposta bene le tue pagine installando un tema professionale. Se non sai dove trovare temi professionali leggi il tutorial che trovi a questo link.

Altrettanto importante è curare la velocità del tuo sito web. Infatti negli ultimi anni i tempi di caricamento di un sito web sono uno dei fattori SEO più importanti. Pertanto dopo aver creato il tuo sito cerca di ottimizzarlo nel migliore dei modi.

Ovviamente velocizzare un sito web richiede una conoscenza avanzata. Fortunatamente è possibile rendere veloce il proprio sito ingaggiando un professionista con pochi Euro. Se anche tu cerchi un freelancer in gamba sicuramente ne puoi trovare uno a questo link.

Inoltre è importante pubblicare con regolarità contenuti di qualità. Infatti il cuore di un sito web è il blog ed il tuo successo con Google AdSense dipenderà quasi totalmente dalla qualità del lavoro fatto col blog.

Infine assicurati di conoscere bene i meccanismi SEO per rendere il tuo sito veramente competitivo sui motori di ricerca. Se ancora non sai come fare SEO leggi la mia guida che trovi a questo link.


2 – Sito con poco testo

Se Google AdSense non accetta la richiesta può anche darsi che le tue pagine nonchè i tuoi articoli contengono poco testo. Infatti questo problema è diffuso soprattutto nei siti caratterizzati da poche parole e tante immagini.

Per esempio è cosa comune nei siti di fotografi vedere tanto e leggere poco. Questa cosa è incompatibile con Google AdSense per diversi motivi. Innanzitutto i siti incentrati sui contenuti fotografici difficilmente riescono ad essere indicizzati dai motori di ricerca. Infatti i robot di Google scansionano ed indicizzano gli URL analizzando il testo presente al suo interno. Se il testo non è presente in sufficienza i bot non possono comprendere il contenuto della pagina perchè non sono in grado di leggere le immagini.

Inoltre aderendo a Google AdSense il sistema pubblica in automatico annunci personalizzati in base al contenuto della pagina. Se il sistema non riesce a comprendere il contenuto dell’ articolo non potrà personalizzare gli annunci. Per questo motivo Google AdSense non funziona su siti del genere.


3 – Lingua del sito non supportata

In alcuni casi Google AdSense non accetta la richiesta a causa della lingua non supportata. Infatti questo circuito è compatibile con numerose lingue.

Tuttavia non è compatibile con tutte le lingue del mondo. Può capitare che un utente italiano abbia in sito in lingua straniera. Se la lingua del sito non è compresa nella lista di AdSense il servizio non può essere attivato.


4 – Navigazione sul sito macchinosa

Se Google AdSense non accetta la richiesta una delle cause può essere la difficoltà di navigazione. Infatti per aderire a questo programma è necessario avere un sito di qualità.

Ciò implica anche la facilità di navigazione. Pertanto gli utenti devono riuscire a trovare con facilità ciò che cercano. Per far questo è utile impostare bene il menù nell’ header nonchè impostare un buon menù anche nel footer.

Inoltre anche la Siderbar devi sfruttarla bene inserendo vari collegamenti per rendere la navigazione intuitiva. Per far questo è utile anche utilizzare bene sia i Tag che le Categorie.

Assicurati anche di eliminare eventuali errori 404. Se utilizzi WordPress.org come CMS puoi risolvere questi errori utilizzando un plugin come Broken Link Checker.

Infine fai attenzione ai pop-up. Quando questi sono troppo aggressivi la navigazione degli utenti risulta frustrante. Quindi usali con moderazione o se possibile eliminali. Infatti se vuoi raccogliere contatti mail lo strumento migliore in assoluto sono le Landing Page. Se non sai come crearne una leggi il mio articolo in cui spiego come fare. Lo trovi a questo link.


6 – Violazione delle norme sul copyright

Non di rado capita che Google AdSense non accetta la richiesta perchè vi è una violazione delle regole sul copyright. Infatti lo staff analizza i contenuti avvalendosi anche degli automatismi.

Nel momento in cui si rilevano contenuti come foto i cui diritti appartengono ad altre persone la richiesta viene respinta. Tuttavia è abbastanza semplice evitare questi problemi. D’ altra parte su internet è possibile scaricare milioni di foto professionali appartenenti a qualsiasi nicchia in maniera gratuita e senza violare i diritti d’autore.

Se ancora non sai dove prelevare immagini bellissime gratuitamente leggi la mia guida che trovi a questo link.


7 – Violazione delle disposizioni riguardanti i contenuti vietati

Molto spesso capita che Google AdSense non accetta la richiesta perchè il sito presenta contenuti poco etici che violano il regolamento.

Solitamente i contenuti incompatibili col programma che più frequentemente comportano il respingimento della domanda sono:

  • Materiale pornografico
  • Promozione di tabacco, alcool o sostanze stupefacenti
  • Scommesse sportive o giochi d’azzardo
  • Presenza di armi
  • Contenuti riguardanti la pirateria informatica
  • Presenza di linguaccio osceno
  • Prodotti della salute

Se il tuo sito presenta contenuti simili puoi provare a candidarti con un altro sito web che non tratta argomenti incompatibili con i requisiti di AdSense.


Conclusione

Se Google AdSense non accetta la richiesta solitamente notifica il motivo per iscritto così da rendere facile l’individuazione del problema e la relativa risoluzione.

Generalmente dopo l’invio della richiesta di adesione passano poche ore prima di vedersi notificare l’esito della richiesta. In altri casi sono necessarie 24 ore o addirittura di più.

Voglio ricordarti che l’iscrizione ad AdSense non serve solo a coloro che voglio guadagnare col proprio blog bensì anche a coloro che vogliono fare soldi con Youtube.

Finisco informandoti che se proprio non riuscirai a farti approvare c’è ben poco da preoccuparsi. Infatti ci sono tanti altri metodi per fare soldi col proprio blog. Sicuramente uno dei più apprezzati è il programma di affiliazione Amazon.

Come sempre voglio ricordarti che per qualsiasi chiarimento puoi prendere contatto con me attraverso questo link. Altrimenti se ti è più comodo puoi porre il tuo quesito sfruttando l’area commenti a fine articolo per ricevere una risposta in tempi rapidi.


Luca
Luca

Nel 2016 subisco una truffa telefonica. Dopodichè apro il blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Se non fossi stato truffato questo blog non sarebbe mai nato. E' proprio vero che non tutti i mali vengono per nuocere. Non vedo l' ora di subire una nuova truffa!

Lascia il tuo commento

La tua mail non verrà pubblicata