Se ti stai chiedendo se Herbalife è una truffa e se i suoi distributori sono degli imbroglioni finalmente adesso possiamo chiarire questo punto.

Può capitare a tutti di imbattersi in qualche opportunità di guadagno proposta da qualche collaboratore. D’ altra parte Herbalife è un’ azienda di Network Marketing che in quanto tale può vendere sia dei prodotti sia l’ opportunità di business.

Il web è pieno di affermazioni che dipingono Herbalife come un’ azienda losca. Inoltre molto spesso i distributori di questa società vengono descritte come persone che hanno subito un lavaggio del cervello.

Tuttavia non è chiaro per quale motivo vengono divulgate affermazioni poco rassicuranti su questa società. Devi sapere che i motivi da prendere in considerazioni sono diversi.

Nel corso di questo articolo andremo a vedere quali sono questi aspetti e quali sono i limiti tra ciò che è lecito e ciò che è illecito.

Non mi resta che augurarti buona lettura!


Herbalife è una Truffa?

banner newsletter wordpress

Alcuni danno una risposta affermativa a questo quesito. Altri invece considerano quest’ azienda un brand affidabile e trasparente. Per comprendere la verità ci sono diverse considerazioni da fare.

Alcune di queste riguardano l’ opportunità di guadagno. Altre invece riguardano le proprietà salutiste dei suoi prodotti. Cerchiamo quindi di sviscerare ognuno di questi punti.


1 – Opportunità di Guadagno

Per comprendere se davvero Herbalife è una truffa sicuramente bisogna aprire una parentesi riguardo all’ opportunità di guadagno.

Innanzitutto voglio ricordarti che Herbalife è un’ azienda di Network Marketing. Questa tipologia di business, in quanto tale è di tipo imprenditoriale. Di conseguenza non esiste nessuna certezza di trarre beneficio economico lavorando per Herbalife.

Più precisamente le statistiche dicono questo. Il 90% dei distributori non ottiene nessun beneficio economico. Buona parte di questi ci smena pure. Ciò succede quando si acquistano prodotti senza riuscire a rivenderli. Inoltre il 90% del restante 10% percepisce degli introiti che vanno dai 200 ai 400€ al mese. Solamente una microscopica percentuale di persone riesce a guadagnare più di 1000€ al mese.

Questa caratteristiche negativa non riguarda solamente Herbalife bensì qualsiasi azienda di Network Marketing.

Il problema piuttosto è capire se il metodo di promuovere l’ attività mette in evidenza le reali possibilità di guadagno oppure se le nasconde.

Se hai assistito ad un meeting dovresti già sapere come stanno le cose. Praticamente c’è sempre una grande foga e ci sono sempre persone che si vantano dei propri risultati. Si tratta di una percentuale così microscopica da non giustificare tale foga.

Ovviamente il grande entusiasmo tipico dei meeting spinge molte persone ad abbracciare l’ opportunità subendo in un secondo momento grandi delusioni. Tuttavia bisogna distinguere i comportamenti ambigui compiuti dai singoli distributori con la linea dettata dai vertici aziendali.


2 – Colloqui di Lavoro

Alcune persone pensano che Herbalife è una truffa perchè in varie zone d’ Italia e del mondo ci sono dei locali di tipo commerciale che promuovono Herbalife.

In questi uffici vengono svolti dei colloqui di lavoro che hanno tutta l’ apparenza di essere dei colloqui formali. Di conseguenza la possibilità di aggiudicarsi tale impiego è un privilegio che in quanto tale è riservato solamente ad una cerchia ristretta di persone.

Talvolta durante questo colloquio all’ apparenza molto selettivo, ai candidati viene consegnato un testo scritto da completare in tempi rapidi. I più meritevoli avranno il privilegio di svolgere l’ incarico di consulente del benessere e promuovere i prodotti Herbalife come soluzione al problema.

Ovviamente questo lavoro lo si potrà svolgere non prima di aver acquistato un KIT contententi vari prodotti. I responsabili di questi uffici nonchè i relativi “dipendenti” si dichiarano semplici collaboratori esterni ad Herbalife. Mai nessuno si definisce esplicitamente distributore Herbalife anche se in realtà lo sono eccome.

Come forse già sai il Network Marketing è un metodo di promozione che sostanzialmente si basa sul passaparola. Tante persone odiano il Network Marketing e appena la gente capisce che si tratta di Network Marketing prendono le distanze. Pertanto alcune congregazioni di distributori hanno pensato di camuffare l’ opportunità Herbalife facendole acquisire le sembianze di un lavoro convenzionale.

Se tutto ciò può essere considerato truffaldino io non lo so. Quello che so è che questa strategia serve a mascherare la reale natura dell’ attività e forse il datore di lavoro ha il dovere d’ informare il candidato se si tratta di Network Marketing o meno.


3 – Multilevel o Schema Piramidale?

Per comprendere se Herbalife è una truffa bisogna chiarire il concetto di schema piramidale.

Spesso si confonde il Network Marketing con lo schema piramidale.

Come vedremo a breve per molto tempo Herbalife ha impostato il suo business attraverso uno schema decisamente piramidale. Dopodichè a seguito di ingenti multe inflitte all’ azienda, Herbalife ha dovuto cambiare modello di business.

Ma qual’è la differenza tra questi due modelli?


Multilevel Marketing

Un’ azienda di Multilevel Marketing è legale quando un proprio distributore immette nella rete dei collaboratori. Nel momento in cui i membri della propria squadra producono delle vendite, la propria upline percepisce dei bonus che tengono conto delle vendite indirette. E’ proprio grazie a questo meccanismo legale che chi svolge un’ attività di Network Marketing può crearsi una rendita passiva.


Schema Piramidale

Quando un’ azienda imposta il proprio business in modo piramidale tale comportamento è poco etico ed è anche illegale.

Questo schema si verifica quando un distributore immette nella propria rete altri collaboratori. Questi per iniziare l’ attività devono per forza acquistare un’ ingente quantitativo di prodotto da rivendere.

Nel momento in cui i neofiti acquistano il KIT sia l’ azienda che lo sponsor guadagnano indipendentemente dal fatto che il neofita riesce a rivendere i prodotti o meno. Nel 90% dei casi il nuovo entrato non riesce a rivendere i prodotti e ciò rappresenta un danno economico.

Pertanto lo schema piramidale è tale quando il proprio fatturato deriva dagli acquisti dei propri collaboratori anzichè dalle vendite degli stessi.

A tale riguardo non possiamo certo definire Herbalife un’ azienda immacolata. Infatti questo gigantesco brand è stato al centro di un clamoroso scandalo che approfondiremo a breve.


4 – Documentario “Betting on Zero

Quando si dibatte sul fatto se Herbalife è una truffa o meno non si può non menzionare “Betting on Zero“.

Si tratta di un documentario statunitente disponibile su Netflix il cui massimo promotore è Bill Ackman. Tale documentario pubblicato nel 2016 ha riscosso un grande successo generando anche un grandissimo impatto emotivo nel pubblico.

In questo documentario si mette in evidenza che il successo di Herbalife non è legato nè dalle virtù dei suoi prodotti nè al vasto numero di clienti. Infatti secondo Ackman, Herbalife è l’ esempio più clamoroso di schema piramidale della storia dell’ umanità.

Più precisamente il successo dell’ azienda è la conseguenza del suo efficiente meccanismo di sponsorizzazione di nuovi distributori. Infatti nel documentario vengono raccolte le testimonianze di numerosi ex-collaboratori che si sono rovinati la vita a causa dell’ azienda.

Puoi guardare il trailer di questo documentario sbloccando il video qui sotto.

E’ anche per questo motivo che Herbalife è stata costretta a risarcire oltre 350.000 distributori per i danni economici che questi hanno subito. Praticamente molti di questi neofiti per iniziare l’ attività venivano incitati ad investire migliaia di dollari per l’ acquisto di prodotti. Nella maggior parte dei casi i distributori non riuscivano a rivendere tali prodotti. Di conseguenza ne deriva un grave danno economico.

Nel documentario viene sottolineato che è proprio grazie allo schema piramidale che Herbalife è riuscita a fatturare miliardi di dollari. Più precisamente si stima che negli ultimi 37 anni Herbalife abbia sponsorizzato circa 2 milioni di distributori.

Si stima inoltre che buona parte di questi abbia investito dai 1000 ai 2000$ per intraprendere la propria attività. Facendo le dovute somme si comprende che il business di Herbalife si basa sui consumi dei propri collaboratori anzichè sui consumi dei clienti esterni.


5 – Multa della FTC

Se Herbalife è una truffa o meno sicuramente è opportuno parlare della multa inflitta dalla Federal Trade Commission Usa. Si tratta di una sanzione inflitta all’ azienda per un totale di 200 milioni di dollari. Questa cifra è un risarcimento nei confronti di 350.000 distributori vittime dello schema piramidale.

Questa multa è stata inflitta ad Herbalife al termine di lunghe indagini che hanno rivelato un sistema di vendite illecito. Praticamente l’ azienda attraverso varie strategie di marketing riusciva a sponsorizzare nuovi distributori. I neofiti non venivano informati sulla reale possibilità di rientrare dall’ investimento.

Così molti sborsarono migliaia di dollari convinti di fare un’ affare. Solamente in un secondo momento i neofiti si accorgevano di quanto fosse irrealistica la vendita facile propinata dall’ azienda. Di conseguenza migliaia di persone si sono rovinate dopo aver acquistato una valanga di prodotti. Putroppo nella maggior parte dei casi le persone si sono viste costrette ad autoconsumare o addirittura a buttare i prodotti acquistati.


6 – Proprietà Salutiste dei Prodotti

Chiuso il capitolo relativo al business, per comprendere se Herbalife è una truffa sicuramente è importante parlare anche delle proprietà salutiste dei propri prodotti.

Infatti l’ azienda si vanta di commercializzare prodotti estremamente benefici per la salute. Le leggi dei vari stati pongono dei limiti riguardo alle virtù che un’ azienda può attribuire ai propri prodotti. Proprio come nel caso della promozione dell’ opportunità di guadagno, anche riguardo alla promozione dei benefici dei prodotti è necessario essere realisti.

D’ altra parte esaltare i propri prodotti attribuendo loro proprietà benefiche irrealistiche è un reato passibile di multa.

Vediamo quindi cosa possiamo dire al riguardo.


Ciascun Prodotto è Diverso

Per stabilire se Herbalife è una truffa, quando si parla di prodotti non bisogna “fare di tutta l’ erba un fascio“. Infatti l’ azienda possiede numerosi prodotti e in relazione agli ingredienti contenuti ognuno di questi presenta caratteristiche diverse.

Più precisamente possiamo distinguere i prodotti completamente naturali con ingredienti assolutamente genuini, dai prodotti ricchi di ingredienti artificiali.

Sicuramente nella vasta gamma dei prodotti Herbalife troviamo ingredienti immacolati in grado di apportare benefici all’ organismo senza produrre nessun effetto collaterale. Tuttavia alcuni prodotti presentano ingredienti discutibili. Alcuni di questi però sono diffusi anche negli alimenti disponibili sugli scaffali dei supermercati.


Efedrina nei Prodotti

Nel corso dei decenni si è pensato che Herbalife è una truffa perchè alcuni prodotti contengono ingredienti ambigui. Al riguardo la soluzione è controversa perchè spesso non si è riuscito a dimostrare il nesso tra i malori accusati ed il consumo di determinati prodotti.

Tuttavia l’ unica cosa certa è che fino al 2004 l’ azienda commerciava alcuni prodotti dimagranti contenenti Efedrina. Si tratta di una sostanza che ha la capacità di regolare l’ appetito.

A partire dal 2002 i vari organi di controllo statunitensi hanno bandito gli integratori contenenti tale sostanza. Di conseguenza Herbalife ha dovuto ritirare dal mercato svariati prodotti contenenti tale sostanza.


Herbalife è una Truffa – Conclusione

banner newsletter wordpress

Nella nostra considerazione penso sia doveroso distinguere l’ operato dell’ azienda con quello dei singoli distributori. Infatti i distributori molto spesso sono vittime delle loro stesse ambizioni. Queste illusioni hanno facile presa sulle numerose persone che vogliono davvero cambiare la propria vita.

Personalmente non penso che il problema sia Herbalife. Infatti più che parlare della singola azienda penso sia più appropriato parlare del Network Marketing nella sua interezza. Reputo questo tipo di attività un modello di business che presenta numerose criticità. Non starò qui a spiegarti quali sono. Piuttosto voglio invitarti a leggere il mio articolo in cui parlo del Network Marketing e della grande illusione di guadagno.

Ora non mi resta che farti i miei più sinceri auguri per il tuo successo professionale!

Condividi

Luca
Luca

Sono un consulente di marketing online, sviluppatore di siti web nonchè blogger esperto di affiliazioni. Ho aperto il mio blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Un tempo credevo nella bontà del Network Marketing. Successivamente mi sono ricreduto. Fortunatamente grazie al mio blog ho trovato qualcosa di meglio in cui credere. Sono ambientalista, vegano nonchè animalista convinto ed impiego la mia vita al servizio degli animali.

Lascia un Commento

Your email address will not be published.