In questa guida voglio spiegarti la differenza tra hosting condiviso o dedicato. Se ancora non sai cosi caratterizza queste due soluzioni e cerchi dei consigli per scegliere in modo ponderato oggi ti trovi nel posto giusto al momento giusto!

D’ altra parte se ti stai ponendo questa domanda può darsi che un sito web c’è l’ hai già. Oppure lo devi creare da zero e siccome il tuo progetto ti stà molto a cuore vorresti fare un bel salto di qualità.

Se hai letto il mio articolo in cui spiego quali sono le regole per creare un buon sito dovresti già sapere come stanno le cose.

Praticamente le caratteristiche del tuo hosting sicuramente influiscono sulle prestazioni e sulla sicurezza del tuo sito web. Pertanto siccome la scelta del piano hosting è uno dei primi passi da compiere voglio aiutarti a fare i passi giusti!

Tutto quello che devi fare è prestare attenzione alle informazioni che sto per darti. Ti assicuro che seguendo questi consigli potrai fare un bel regalo a te stesso e soprattutto al tuo sito web.

Quindi adesso smettiamola con le presentazioni e andiamo dritti al sodo.

Allacciati le cinture perchè si parte!


Differenza tra hosting condiviso o dedicato

Se sei indeciso tra un hosting condiviso o dedicato devi innanzitutto comprendere la differenza tra queste due soluzioni.

Praticamente un piano hosting è uno spazio che in quanto tale può essere riservato solamente a te (dedicato) oppure condiviso con altri siti web.

Se lo spazio è dedicato significa che tutte le risorse disponibili saranno impegnate solamente per il tuo sito web e non dovrai spartirle con nessun altro. Questa esclusività oltre a migliorare le performance del tuo sito web assicura anche una sicurezza maggiore.

Possiamo paragonare questa cosa ad un condominio. Di per sè vivere in un condiminio non è una cattiva cosa. Infatti tutto dipende dalle persone con cui condividi questo spazio.

Se i siti web che condividono lo spazio assieme a te sono piccoli non assorbiranno tante risorse e questo sarà di beneficio per te. Inoltre se i siti con cui stai sono sicuri sicuramente la sicurezza del tuo sito web sarà più alta.

Ovviamente è evidente che la cosa migliore è optare per una soluzione dedicata. Tuttavia il prezzo elevato di queste soluzioni è un forte deterrente.

Immagina di vivere in un appartamento grande e costoso. Se questo appartamento costa 1000€ al mese e siete in 5 ad abitare allora ve la cavate con 200€ a testa. Se invece vuoi avere il piacere di abitarci da solo tutte le spese saranno a tuo carico.


Il giusto compromesso

Segui Luca Mastella ed il suo webinar

Se sei indeciso tra un hosting condiviso o dedicato non devi preoccuparti. D’altra parte se sai come muoverti potrai trovare il giusto compromesso tra prestazioni, sicurezza e prezzo.

Infatti ci sono diversi fattori da considerare e se sai come muoverti bene potrai trovare il giusto compromesso.


Inizia con un hosting condiviso di qualità

Se sei indeciso tra un hosting condiviso o dedicato ci sono delle cose che devi assolutamente conoscere.

Paradossalmente un hosting condiviso di buona qualità può essere meglio di uno dedicato ma di scarsa qualità. Fortunatamente di hosting di qualità c’è ne sono molti.

Alcuni di questi sono molto cari perchè sono famosi. Francamente non penso sia intelligente spendere tanto per un hosting di marca. Infatti penso sia più intelligente optare per un hosting virtuoso nei fatti. Così facendo potra aggiudicarti una soluzione condivisa di grande qualità ad un piccolo prezzo.

Questi hosting oltre ad offrire prestazioni elevate hanno anche dei sistemi di sicurezza che rendono molto sicure le soluzioni condivise. Infatti con prezzi dai 30€ ai 90€ all’ anno potrai ospitare uno o più siti presso piani condivisi performanti, sicuri e con un supporto al cliente eccezzionale.

Più precisamente ci sono 5 hosting italiani poco conosciuti che però meritano tanto. Per scoprire quali sono ti basta leggere il mio articolo in cui parlo del migliori hosting italiani.


L’ importanza dei volumi di traffico

Se devi scegliere tra hosting condiviso o dedicato sicuramente devi tenere conto dei volumi di traffico.

Infatti una volta superati certi volumi di traffico risulta obbligatorio passare ad una soluzione dedicata. Quindi il compromesso ideale consiste nel iniziare con una soluzione condivisa di qualità. Se col passare del tempo il tuo sito cresce sempre di più fino a raggiungere volumi di traffico molto elevati allora potrai passare ad una soluzione dedicata.

Se utilizzi il tuo sito per fini commerciali e hai grandi volumi di traffico è logico credere che godi di ottimi introiti. Di conseguenza con delle entrate importanti non dovresti avere problemi a comprare una soluzione dedicata.

Questo vale soprattutto perchè alcuni hosting di marca come Siteground hanno soluzioni dedicate che partono dai 219€ al mese + IVA. Altre soluzioni meno famose ma di altissima qualità hanno dei prezzi che partono dai 59.90€ al mese+ IVA.

Quella che più mi preme consigliarti la trovi a questo link.


Conclusione

Se prima eri indeciso tra hosting condiviso o dedicato finalmente ora sai come bisogna comportarsi.

Infatti tutto dipende dalla crescita del tuo sito web e dai guadagni che lo stesso ti genera. Ma soprattutto il segreto di tutto risiede nel trovare il giusto compromesso. Infatti optando per una soluzione di condivisa di qualità potrai assicurarti prestazioni e sicurezza ad un piccolo prezzo.

Se il tuo sito web col passare del tempo le visite al tuo sito aumenteranno allora potrai passare ad una soluzione dedicata. Optando per uno dei migliori hosting italiani potrai acquistare una soluzione di altissima qualità spendendo 5 volte meno di marchi tanto blasonati.

Non mi resta che augurarti il meglio per il tuo successo online.

Condividi

Luca
Luca

Sono un consulente di marketing online, sviluppatore di siti web nonchè blogger esperto di affiliazioni. Ho aperto il mio blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Un tempo credevo nella bontà del Network Marketing. Successivamente mi sono ricreduto. Fortunatamente grazie al mio blog ho trovato qualcosa di meglio in cui credere. Sono ambientalista, vegano nonchè animalista convinto ed impiego la mia vita al servizio degli animali.

Lascia un Commento

Your email address will not be published.