Le mappe mentali di Tony Buzan sono le migliori del mondo. Infatti, questa potente tecnica di memorizzazione esiste già diversi decenni. Tuttavia dal 1970 in poi questo strumento per l’ apprendimento ha subito un’ evoluzione diventando più efficace.

Ciò è stato possibile grazie alle ricerche condotte da Buzan, uno psicologo inglese considerato il principale pioniere nelle strategie di apprendimento. Negli anni 70 si pensava che le difficoltà nell’ apprendimento fossero legate a problematiche di tipo patologico. Di conseguenza si affrontavano questi problemi attraverso l’ uso di farmaci.

Tony scelse di viaggiare controcorrente convinto che le difficoltà nell’ apprendimento fossero legate alla mancanza di metodo. Durante la sua lunghissima carriera ha pubblicato decine di libri sulla memoria e sulla lettura rapida. Questi libri sono stati tradotti in più di 30 lingue diverse.

Tony è particolarmente noto per l’ ottimizzazione delle mappe mentali. Infatti, dei modelli di mappe mentali esistevano già prima del 1970. Tuttavia presentavano dei limiti. Buzan le perfezionò aggiungendo varie modifiche e rendendole straordinariamente efficaci. Per questo motivo le mappe mentali di Tony Buzan sono sicuramente le migliori del mondo !

Nel corso di questo articolo ti spiegherò perchè sono così efficaci e come puoi anche tu crearne una. A fine articolo troverai anche un video in cui Tony Buzan in persona ti spiega come sfruttare la massimo le mappe mentali.

Prima però mettiti comodo e allacciati le cinture. Il viaggio verso il fantastico mondo dell’ apprendimento sta per cominciare !


Mappe mentali di Tony Buzan.
Come funzionano ?

Le mappe mentali sono state inventate da Tony Buzan. E' uno psicologo inglese considerato il più grande esperto di apprendimento.

Le mappe mentali di Tony Buzan sono le più efficaci in assoluto. Infatti grazie a questa tecnica di memorizzazione puoi migliorare l’ apprendimento delle informazioni.

Quando cerchi di imprimere nella tua memoria dei concetti è come se stai fornendo del cibo alla tua mente. Sai bene che il cibo può essere difficile da digerire oppure può essere ben digeribile. La differenza è legata al metodo di apprendimento che utilizzi.

Leggere e ripetere di continuo un testo rende la digestione molto difficile. Grazie alle mappe mentali le informazioni vengono cucinate egregiamente e la loro digestione risulta molto facile. Tra l’ altro i concetti sono anche molto gustosi da assimilare !


A cosa servono le mappe mentali
di Tony Buzan ?

Le mappe mentali di Tony Buzan puoi usarle per numerosi scopi. Il loro utilizzo è di grande utilità per gli studenti, professionisti o gente comune che vuole imprimere nella propria memoria delle informazioni.

Risultano molto utili anche per manager e imprenditori. Sono particolarmente efficaci per preparare un discorso o per redigere un business plan.

Mi preme ricordarti che le mappe mentali non vanno confuse con le mappe concettuali. Infatti le mappe mentali sono molto più potenti. D’ altra parte con le mappe mentali di Tony Buzan puoi fare molte più cose in maniera più efficace. Puoi anche riportare i punti cruciali di un tuo progetto per valutarne il potenziale ed evidenziare tutti i pro e i contro della tua idea.



Come creare una mappa mentale di Tony Buzan ?

Le mappe mentali di Tony Buzan sono l’ evoluzione delle mappe primordiali. Infatti, il noto psicologo inglese ha introdotto importanti modifiche che le hanno rese decisamente migliori.

I loro punto di forza è sicuramente lo sfogo della propria creatività. La massiccia presenza di colori agevola la memorizzazione e rende l’ apprendimento divertente.

Altrettanto importante è l’ utilizzo delle immagini. Infatti, già all’ epoca dei romani, Cicerone si accorse che per memorizzare dei concetti era necessario trasformarli in immagini. Questo sancì il successo dei Loci Ciceroniani (il metodo di memorizzazione più antico del mondo).

Tony Buzan conferma la validità di questo principio facendo largo uso di immagini nelle sue mappe.

Adesso presta attenzione perchè ti guiderò passo per passo nella realizzazione di una mappa mentale di Tony Buzan veramente efficace !


Passo 1 – Strumenti necessari

Per creare una mappa mentale di Tony Buzan hai bisogno di un foglio A3 o A4, matita, pastelli ed eventualmente qualche pennarello. Puoi tornare utile usare anche qualche penna dai colori diversi.

L’ utilizzo dei pennarelli o delle penne può conferire maggiore creatività alle tue mappe. Tuttavia in caso di modifiche può essere più complicato cancellare.

In sintesi hai bisogno di tutto il materiale utilizzato da uno studente (preferibilmente di scuola elementare o al massimo di scuola media). Armati pertanto di gomma e di tutti quegli strumenti utili per sfogare la tua creatività.


Passo 2 – Riporta sul foglio le parole chiave

Il secondo passo consiste nel riportare sul foglio le parole chiave. Se vuoi creare la tua mappa per memorizzare del materiale scolastico devi consultare il testo o gli appunti ed individuare i concetti chiave.

Se invece vuoi preparare un discorso o rappresentare un progetto che hai in mente, allora dovrai riportare sulla mappa tutte le idee che hai in mente. Per far questo dovrai trasferire sulla mappa le parole chiave in maniera ordinata.


Passo 3 – Stendi i primi rami in senso orario

Quando crei la tua mappa mentale devi seguire un senso orario. Infatti dopo aver messo al centro il titolo dell’ argomento devi stendere i primi rami. Si tratta di rami di livello Uno perchè sono figli del Titolo posizionato al centro della mappa.

Il primo ramo lo puoi tirare verso ore 1 mentre il secondo ramo di livello Uno lo puoi tirare a ore 3,5,7 e così via. Si tratta di un esempio molto indicativo perchè il posizionamento di ogni ramo è soggettivo e dipende dalla mole dei concetti che vuoi riportare sulla tua mappa. Di sicuro ogni concetto dovrai riportarlo in senso orario.


Passo 4 – Rispetta le gerarchie

Rispettare le gerarchie è fondamentale. D’ altra parte uno dei punti di forza delle mappe mentali di Tony Buzan è la possibilità di visionare in maniera ordinata tutti i concetti da memorizzare.

Pertanto se al centro del tuo foglio hai inserito il titolo “Pianeta Terra” il ramo di livello Uno da tirare a ore 1 può essere “Europa“. Da Europa puoi tirare un ramo di livello Due chiamatosi “Italia“. Il ramo Italia può partorire un ramo di livello Tre chiamatosi “Lombardia“.

Dopo aver sviluppato il tuo primo ramo puoi tracciare un altro ramo figlio del Titolo (Ramo Livello Uno). Pertanto a ore 3 puoi tirare il ramo intitolato “Asia” ecc.

E’ tutto molto semplice anche perchè il modo migliore di apprendere consiste nel guardare alcuni esempi. In questo articolo e in tutti gli altri articoli scritti al riguardo trovi numerosi esempi.


Passo 5 – Utilizza i colori

Uno dei punti di forza delle mappe mentali di Tony Buzan è lo sfogo della tua creatività. L’ emisfero destro del cervello ospita la memoria a lungo termine. Questa parte del cervello è la parte creativa.

Grazie alle mappe mentali puoi memorizzare le informazioni sfruttando questa potente area. Pertanto fare largo uso di colori ti aiuta a memorizzare meglio i concetti.

E’ opportuno utilizzare i colori seguendo certi criteri. Uno dei più importanti consiste nel colorare ciascuno ramo di primo livello e relativi rami figli di un colore diverso.


Passo 6 – Utilizzo delle immagini

Una volta disposte sulla mappa i vari concetti da apprendere ed una volta collegati i vari concetti attraverso l’ utilizzo di rami tondi colorati, l’ unica cosa da fare è inserire le immagini.

Grazie alle immagini puoi facilitare enormemente la memorizzazione di ogni parola chiave. Se hai preparato la tua mappa a mano dovrai fare un disegno accanto a ciascun termine. Se invece hai creato una mappa digitale utilizzando qualche software potrai inserire un immagine già pronta.


Passo 7 – Studio e ripasso progressivo

La sola preparazione della mappa ti permette di memorizzare circa il 60% delle informazioni. Una volta conclusa potrai massimizzare il tuo apprendimento studiando direttamente su di essa.

La possibilità di sintetizzare su un singolo foglio il contenuto di numerose pagine di libri rende lo studio ed il ripasso molto rapido.

Per imprimere le informazioni nella memoria a lungo termine ti invito a ripassare in maniera progressiva. Pertanto una volta concluso il tuo studio, lascia passare un ora e fai il tuo primo ripasso. Il secondo ripasso fallo dopo 24 ore mentre il terzo fallo dopo 7 giorni. Infine il quarto ripasso fallo dopo 30 giorni.


Conclusione

Le mappe mentali di Tony Buzan sono lo strumento ideale per migliorare le tue performance nello studio o nel lavoro. Il loro utilizzo è utile per aumentare la tua produttività e per ottimizzare il tempo.

Le sue applicazioni sono innumerevoli e investendo la dovuta attenzione verso questa tecnica di memorizzazione certamente ne trarrai grande beneficio.

Come promesso ti invito a visionare personalmente il funzionamento delle mappe mentali. A spiegarti come sfruttarle al meglio c’è niente poco di meno che Tony Buzan, il celebre psicologo inventore delle mappe mentali nonchè massimo esperto al mondo di tecniche di apprendimento.

Buona visione !


Luca
Luca

Mi chiamo Luca e ho fondato il portale Soldionline.biz per aiutarti a coltivare una buona conoscenza di base per sviluppare il tuo business online in completa autonomia. D' altra parte essendo stato truffato da un' agenzia di marketing questa era l' unica reazione possibile. Quindi miraccomando presta attenzione! Non fare l' errore di affidarti a professionisti o agenzie di marketing perchè la migliore risorsa su cui confidare sei proprio tu!

Lascia il tuo commento

La tua mail non verrà pubblicata