Il metodo “leggi e ripeti” è la tecnica di studio peggiore del mondo ! Infatti, la lettura e ripetizione continua oltre ad essere molto noiosa è anche dispendiosa in termini di tempo. Inoltre, le informazioni apprese svaniscono nel breve termine.

Purtroppo questa tecnica (che di tecnico ha ben poco) è il metodo più diffuso al mondo. D’ altra parte i professori sono i primi a spiegare ai propri allievi che questo è il metodo migliore per studiare.

Questo dimostra che neanche i professori sanno come studiare.

Se la scuola invece di dire “cosa studiare” fosse in grado di spiegare “come studiare” il livello di produttività sarebbe molto più alto. Il tasso di cultura nazionale aumenterebbe e gli allievi potrebbero studiare meglio, più velocemente e senza annoiarsi. Nel mondo ci sarebbero meno bocciati e più laureati. Pertanto più persone troverebbero un lavoro migliore e la qualità della vita aumenterebbe notevolmente.

Ora smettiamola di ipotizzare uno scenario ahimè molto lontano.

Concentriamoci invece sui motivi che rendono il metodo “leggi e ripeti” una tecnica fallimentare e vediamo anche quali sono le vere tecniche per memorizzare seriamente.

Pertanto mettiti comodo e concedimi qualche minuto del tuo prezioso tempo. Infatti la posta in palio è molto alta !


Il metodo “leggi e ripeti” è la tecnica di studio della preistoria

Leggere e ripetere è il tecnica di memorizzazione della preistoria. Fortunatamente oggi abbiamo fatto progresso e francamente penso che anche tu meriti di più.

Il metodo “leggi e ripeti” è una tecnica di memorizzazione fallimentare. Infatti, tempo fà era considerato un ottimo metodo per imprimere nella memoria le informazioni. D’ altra parte durante l’ età della pietra la lettura e la scrittura (che non esistevano) erano già un grande traguardo. Pertanto, la possibilità di migliorare il tasso di apprendimento seguendo un certo metodo fù una cosa molto ambita.

Bisognerà aspettare qualche millenio prima di fare il primo salto di qualità. Infatti la prima tecnica valida di memorizzazione risale al primo secolo a.C con il metodo dei Loci Ciceroniani.


Perchè leggere e ripetere non va bene ?

Leggere e ripetere non va bene perchè si tratta di un metodo estremamente noioso che comporta un grande dispendio di tempo ed energie. Inoltre questa tecnica (che di tecnico ha ben poco) è molto noiosa. Infine le informazioni assimilate sfruttano la memoria a breve termine senza fare leva sul potenziamento della fantasia. Questo significa che dopo poco tempo le informazioni apprese vengono dimenticate.

Per spiegarti bene in quale condizione si trova chi utilizza questo metodo voglio farti un esempio.

Immagina di camminare su un prato a piedi nudi con l’ intento di tracciare un sentiero. Ripeti più volte il tragitto con lo scopo di imprimere per bene i segni del tuo passaggio. 

Quanto tempo e quanti sforzi dovrai fare per imprimere il sentiero sull’ erba ?

Avrai bisogno di molto tempo e una volta che il sentiero sarà visibile dopo pochi giorni il tracciato svanirà.

Immagina invece di tracciare il sentiero utilizzando un ruspa. In poco tempo traccierai un sentiero ben visibile col minimo sforzo. Questo sentiero rimarrà visibile molto a lungo !

Le informazioni da memorizzare sono rappresentate dal sentiero. Il metodo “leggi e ripeti” è rappresentato dai tuo piedi che utilizzi come strumento per imprimere le informazioni nella memoria.

Un piccolo passo in avanti è stato fatto con l’ introduzione delle mappe concettuali. Sebbene questo metodo risulta migliore della lettura e ripetizione continua, rimaniamo ancora lontani dal metodo di studio ideale.

Se devi tracciare un sentiero hai bisogno degli strumenti giusti. In questo caso lo strumento giusto è la ruspa da usare al posto dei tuoi passi !

Similmente anche per studiare hai bisogno di utilizzare lo strumento giusto. Senza ombra di dubbio le tecniche migliori per memorizzare sono le mappe mentali e i Lodi Ciceroniani.


Conclusione

Il metodo “leggi e ripeti” è una tecnica obsoleta che disincentiva lo studio. Infatti, la motivazione all’ apprendimento è in buona parte legata alla tecnica utilizzata per apprendere.

Per motivare una persona a studiare è necessario possedere lo strumento giusto per affrontare i propri impegni scolastici e professionali.

Questa è molto più di una semplice opinione personale. Infatti a sostenere questa tesi è il campione mondiale di memoria.

Ascolta anche tu l’ intervento del coach italiano numero 1 al mondo.  



Luca
Luca

Mi chiamo Luca e ho fondato il portale Soldionline.biz per aiutarti a coltivare una buona conoscenza di base per sviluppare il tuo business online in completa autonomia. D' altra parte essendo stato truffato da un' agenzia di marketing questa era l' unica reazione possibile. Quindi miraccomando presta attenzione! Non fare l' errore di affidarti a professionisti o agenzie di marketing perchè la migliore risorsa su cui confidare sei proprio tu!

Lascia il tuo commento

La tua mail non verrà pubblicata