Negli ultimi tempi si sente molto parlare dell’ obbligo di Pos per professionisti sanitari. Infatti a seguito delle recenti normative varate dal governo molte cose stanno cambiando. Fino a qualche tempo fà disporre di questo strumenti per pagamenti elettronici era una facoltà. Dopodichè a seguito delle recenti leggi finanziarie questa facoltà è diventata un’ obbligo.

Sai bene che l’ utilizzo di un Pos comporta costi aggiuntivi per coloro che ricevono i pagamenti. Di conseguenza a seguito di questa disposizione sono sorte molte polemiche. Pertanto il governo ha scelto di alleggerire la disposizione. Per far ciò in alcuni casi il governo ha scelto di rendere obbligatorio il Pos sospendendo provvisoriamente le sanzioni inflitte a coloro che non adempiono a tale onere.

Tuttavia il problema rimane perchè i nostri governanti hanno scelto di attuare alcune normative che hanno come scopo quello d’ incentivare i pagamenti elettronici. Pertanto puoi star certo che un numero crescente di persone chiederà di pagare in maniera elettronica. Di conseguenza se tu non disponi di un Pos certamente potrebbero sorgere problemi.

Considerando tutto ciò possiamo certamente dire che risulta opportuno adeguarsi a tale disposizione. Il problema è che i Pos comportano dei costi. Fortunatamente se sai come muoverti certamente potrai adempiere a tale vincolo limitando al massimo i traumi. Per far ciò è necessario utilizzare Pos a basso costo.

In circolazione ci sono numerosi modelli Pos. Ognuno di questi presenta caratteristiche specifiche. Nel corso di questo articolo ti spiegherò quale dispositivo conviene scegliere. Ora non mi resta che augurarti buona lettura!


Obbligo Pos per Professionisti Sanitari

Se sei scocciato dall’ obbligo di Pos per professionisti sanitari oggi ti trovi nel posto giusto al momento giusto! Infatti nel corso di questo articolo ti spiegherò quale Pos scegliere per ridurre al massimo i costi da sostenere. Così facendo potrai davvero ottenere il massimo spendendo il minimo.

Come detto pocanzi in circolazione ci sono diversi modelli di Pos. Forse potresti pensare che tutti questi dispositivi sono uguali. Pertanto puoi anche sceglierne uno qualsiasi. In realtà non è affatto così. D’ altra parte ogni Pos presenta caratteristiche specifiche. Personalmente penso che sia utile disporre di un Pos di qualità. Tuttavia penso sia altrettanto importante disporre di un Pos con costi contenuti.

Ho già parlato di questo argomento più volte anche in passato. Infatti qualche tempo fà ho pubblicato la mia recensione su Axerve Pos. In quell’ articolo sottolineo diversi passaggi fondamentali.

Praticamente il suddetto modello è uno dei Pos più economici in assoluto. Dico così anche perchè i Pos generalmente presentano 3 tipi di costi. Oltre al costo iniziale nonchè a quello mensile questi dispositivi presentano anche delle trattenute. Questo terzo tipo di costo è sicuramente il più antipatico in assoluto. Fortunatamente Axerve Pos è l’ unico dispositivo senza commissioni.

Vediamo quindi come funziona.


1 – Compatibilità

A mio avviso Axerve Pos è il Pos ideale per professionisti sanitari. Esso infatti presenta numerosi punti di forza. Uno di questi è la compatibilità con numerosi metodi di pagamento. Infatti questo dispositivo è compatibile con tutti i più comuni circuiti nazionali nonchè internazionali.

Esso supporta carte quali Pago Bancomat, Maestro, Vpay, Mastercard e Visa. Inoltre esso è compatibile anche con prepagate quali carta Hype. Infine questo dispositivo supporta anche wallet di pagamento digitale come Samsung Pay, Google Pay ed Apple Pay.

Questi sono solamente alcuni dei numerosi metodi di pagamento compatibili. Per conoscere tutti gli altri visita questo link.


2 – Funzionalità

Come detto pocanzi l’ obbligo di Pos per professionisti sanitari rappresenta un grande grattacapo. Fortunatamente optando per Axerve Pos è possibile adempiere a questo vincolo in modo semplice ed economico.

Devi sapere che questo dispositivo comporta diverse funzionalità. Esso funziona molto bene tramite Wi-Fi. Pertanto se lavori presso il tuo studio fisso certamente questo dispositivo è la soluzione ideale.

Tuttavia esso funziona molto bene anche in versione mobile. Infatti esso dispone di una carta Sim con traffico illimitato. Pertanto questo dispositivo si aggancia in maniera automatica alla rete 3G o 4G appoggiandosi all’ operatore che nella tua zona offre una copertura migliore. Qualora la copertura dovesse mancare grazie alla tecnologia GPRS il tuo Pos risulterà comunque funzionante.


3 – Praticità

Axerve è un’ ottimo Pos per professionisti sanitari anche perchè esso è molto semplice da usare. Una volta scartato il pacco il dispositivo è già pronto all’ uso. L’ unica cosa da fare consiste nel inserire nell’ apposito slot la scheda GPRS. Inoltre dentro la confezione troverai anche l’ apposito libretto delle istruzioni.

Dopodichè se dovessi avere problemi sul sito ufficiale troverai numerosi contenuti utili per risolvere in modo autonomo i problemi più frequenti. Se ciò non dovesse bastare potrai prendere contatto diretto col supporto tecnico. Esso è attivo 7 giorni su 7. Inoltre le risposte arrivano generalmente in tempi molto rapidi.


4 – Costi

Se cerchi un Pos per professionisti sanitari a mio avviso scegliere Axerve è la soluzione ideale. Infatti uno dei suoi punti di forza più importanti è il costo.

Come detto pocanzi i Pos comportano diversi tipi di costi. Per esempio il costo iniziale parte da poche decine di Euro e può superare anche i 300€. Dipende tutto dal modello. Dopodichè alcuni Pos comportano anche dei costi mensili. Infine il costo più antipatico di tutti è il terzo. Si tratta delle trattenute sulle singole transazioni.

Al riguardo vorrei invitarti a visionare la tabella che trovi a questo link.

Come puoi notare dal grafico Axerve comporta un costo iniziale pari a 16€. Si tratta di un’ imposta. Per quanto riguarda i costi mensili esso può costare 15€ o 20€ al mese. Se il tuo volume annuale è inferiore ai 10.000€ il costo ammonta a 15€ mensili. Se invece superi questa soglia il costo ammonta a 20€ mensili.

Per quanto riguarda le trattenute esse sussistono solamente se il volume è superiore ai 30.000€ annuali. In questo caso si applica una trattenuta del 1% sulla parte eccedente i 30.000€. Per esempio se il tuo volume ammonta a 50.000€ l’ 1% si applica solamente ai 20.000€. Pertanto se il tuo volume è di 50.000€ le commissioni saranno solamente di 200€.

Gli altri Pos generalmente trattengono 1.5% calcolato su ogni singolo Euro. E’ proprio per questo motivo che Axerve Pos è uno dei dispositivi più economici in assoluto.


Obbligo Pos per Professionisti Sanitari – Conclusione

Se stavi cercando un Pos per professionisti sanitari finalmente adesso sai come stanno le cose. Praticamente questa disposizione suscita molto clamore tra i professionisti. Infatti l’ utilizzo del Pos comporta costi aggiuntivi per i titolari delle attività.

Fortunatamente se sai come muoverti certamente potrai rendere tale adempimento poco traumatico. Infatti in circolazione ci sono numerosi Pos. A mio avviso la scelta ideale consiste nel scegliere un Pos economico senza però rinunciare alla qualità. Considerando tutto ciò possiamo certamente dire che una delle soluzioni migliori in assoluto è proprio Axerve Pos.

Prima di lasciarti voglio ricordarti che questo dispositivo presenta anche tanti altri punti di forza. Per conoscere tutti i dettagli visita questo link.

Ora non mi resta che augurarti buon Pos!

Condividi

Luca
Luca

Sono un consulente di marketing online, sviluppatore di siti web nonchè blogger esperto di affiliazioni. Ho aperto il mio blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Un tempo credevo nella bontà del Network Marketing. Successivamente mi sono ricreduto. Fortunatamente grazie al mio blog ho trovato qualcosa di meglio in cui credere. Sono ambientalista, vegano nonchè animalista convinto ed impiego la mia vita al servizio degli animali.

Lascia un Commento

Your email address will not be published.