POS GEM. Come Funziona e Quale Scegliere? Scoprilo Subito!

da | 4 Ago 2021 | Gestione Aziendale, Metodi di Pagamento, Pos, Strumenti Aziendali

Se vuoi comprare un POS GEM ma non sai come funziona questo dispositivo oggi ti trovi nel posto giusto al momento giusto! Infatti leggendo con attenzione la mia guida certamente troverai le risposte ai tuoi quesiti.

Se l’argomento desta in te forte interesse un motivo ci sarà. Immagino che svolgi attività lavorativa e hai dei clienti che desiderano remunerarti tramite bancomat. Purtroppo il POS ancora non c’è l’hai e desideri quindi adempiere a questa mancanza.

Purtroppo utilizzare la carta determina costi aggiuntivi a carico del commerciante. Di conseguenza desideri utilizzare un POS spendendo poco. Per far ciò è necessario scegliere con scrupolosità quale dispositivo comprare. Nel corso di questo articolo sicuramente scoprirai come fare a ottimizzare l’acquisto nel migliore dei modi.

Certo è che se ti senti un pò disorientato ciò non mi sorprende. D’altra parte ultimamente si sente molto discutere dell’obbligo del POS. D’altra parte il Governo ha divulgato tantissimi annunci seguiti da svariate smentite. Pertanto vi è tantissima incertezza soprattutto tra i soggetti che non seguono attentamente il mondo della finanza e dintorni.

Al riguardo avrei considerazioni significative da porre alla tua attenzione.

Vediamo immediamente di cosa si tratta.


POS GEM

Se stai cercando maggiori dettagli su questo dispositivo per pagamenti elettronici non sono affatto sorpreso. Dico così perchè negli ultimi tempi sentiamo molto discutere dell’argomento. D’altra parte il Governo ha varato alcune normative con l’intento di rendere obbligatorio l’utilizzo del POS Online. Oltre ad obbligare questo strumento ai venditori il parlamento ha deciso di dare incentivi ai clienti che scelgono sdebitarsi utilizzando metodi di pagamento elettronici.

Queste leggi enunciate del Parlamento hanno provocato grosse polemiche. La ragione è che l’utilizzo del bancomat determina costi extra per i venditori. I politicanti hanno varato queste riforme con lo scopo di ridurre l’elusione fiscale. Purtroppo chissà per quale motivo questa disposizione avvantaggia anche questa volta le banche. Fattostà che anche se non lo vogliamo il bancomat è obbligatorio. Di conseguenza gli esercenti devono adeguarsi a questa disposizione.

Cerchiamo quindi in che modo adeguarsi nel modo meno traumatico possibile.


1 – Come Funziona il POS GEM?

Il POS consente di potenziare le possibilità di pagamento che un esercizio commerciale può percepire. D’altra parte il POS è uno strumento adottato in ogni paese che consente al venditore di riscuotere compensi con carte di credito, bancomat o smartphone. Una volta effettuati i pagamenti arrivano in modo diretto sul proprio conto corrente.

Capisci quindi che possedere un bancomat presenta parecchi vantaggi in termini di comodità ed aumento delle entrate. Ti ricordo però che possedere questo dispositivo non è soltanto conveniente ma è anche obbligatorio. In caso contrario si rischiano sanzioni amministrative.

In circolazione troviamo diversi modelli che si basano su tecnologie diverse. Tutto ciò consente a questi POS di adattarsi a molteplici condizioni che si possono manifestarsi nel corso dello svolgimento dell’attività professionale. Scegliere in modo corretto la tipologia di bancomat indicato certamente può ottimizzare la tua esperienza nel migliore dei modi. Ovviamente per scegliere l’opzione che meglio si sposa alle tue necessità è utile conoscerli nel migliore dei modi.

Il POS GEM si collega sia alla rete fissa sia a quella mobile. Ciò sicuramente determina una grande comodità. Dopodichè tutto ciò assicura anche un assoluto funzionamento del lettore. Infatti se la connessione Ethernet non dovesse funzionare quella mobile compensa questo deficit garantendo il corretto funzionamento del dispositivo.


2 – Quanto Costa un POS GEM?

Mi preme adesso spiegarti quanto costa.

Devi sapere che ogni dispositivo comporta diverse spese. Ogni azienda stabilisce costi personali. Sicuramente sostenere dei costi è indispensabile poichè sul mercato non ci sono opzioni gratuite. Sostanzialmente le tipologie di spese da sostenere sono quelle che elenco qui di seguito.

Vediamo immediamente quali sono.


Costi Iniziali

Certamente il primo costo da sostenere è il costo iniziale.

Non sempre questo costo è presente. Infatti il costo da sostenere per ordinare il bancomat è poca roba se ai guadagni che le società percepiscono dai canoni ricorrenti o dalle commissioni sul transato. Di conseguenza le aziende manifestano poco interesse verso questo tipo d’introito. Piuttosto il loro interesse è fortemente incentrato sui compensi di medio-lungo termine.

Solitamente il costo iniziale è variabile poiché tutto dipende dal modello in questione. Se desideri un modello base la spesa ammonta sui 30€. Scegliendo invece per un modello più prestigioso si possono spendere anche oltre 150€.


Canone Mensile

Ci sono pure canoni mensili che si pagano in modo ciclico. In questo caso mi riferisco ai costi da sostenere ogni mese indipendentemente dal volume di transizioni che viene generato mensilmente. Difficilmente in commercio troviamo modelli che richiedono sia un canone fisso a cui si aggiunge la percentuale sulla transazione.

Qual’è la soluzione più consigliata è qualcosa che dipende dal volume da te generato mensilmente. Qualora percepisci pagamenti tramite carta spesso allora in questo caso conviene di più scegliere un POS GEM con canone fisso. In caso contrario è più conveniente scegliere per un pagamento calcolato su ogni transazione.

Solitamente i dispositivi con canone fisso mensile hanno una spesa che oscilla sui 15-30€ mensili.


Commissioni sul Transato

Senza dubbio questo è il grattacapo più spiacevole in assoluto. Sappi però che esistono alcuni POS molto economici. Se scegli un modello a basso costo puoi subire commissioni di un modesto 1%. In caso contrario esistono alcuni bancomat con commissioni fino ad un 2%.


3 – Quali sono i Vantaggi?

Avere un POS non è qualcosa di negativo. Casomai si tratta una cosa di estremamente conveniente. Dico così perchè gli aspetti positivi superano di tanto gli svantaggi. Pertanto disporre di un Bancomat può realmente potenziare la tua attività. Devi sapere che la tua volontà di risparmiare sulle trattenute può costarti davvero molto.

Come afferma il giurista Angelo Greco nel filmato condiviso qui sopra qualora un cliente vuole pagare con POS ma tu non sei in grado di accettare questo tipo di pagamento l’acquirente ha il diritto di lasciare l’esercizio commerciale senza pagare. L’acquirente può recarsi presso il primo sportello a ritirare soldi in contanti. Oppure può anche tornare presso la propria abitazione impegnandosi a ritornare da te a saldare il debito in contanti il giorno successivo.

Comprendi che questa situazione potrebbe esporti a dei pericoli molto importanti. Dico così perchè alcuni clienti potrebbero attuare atteggiamenti poco onesti con lo scopo di non pagarti quanto ti spetta. Se invece sei in grado di accettare immediatamente quanto ti spetta certamente puoi prevenire queste situazioni. Di conseguenza è molto meglio rinunciare ad un misero 1% d’incasso che rischiare di rinunciare il 100% di un pagamento.

Sottolineo inoltre che se non sei in grado di accettare pagamenti con POS questo difetto può davvero farti fare brutta figura con i tuoi acquirenti. Dico così pochissimi sono i liberi professionisti che non dispongono di un POS GEM. Poichè non disporre di questo dispositivo può irritare i tuoi acquirenti ti consiglio di prestare attenzione a salvaguardare con assoluta risolutezza l’onore della tua attività.


4 – Il POS é Obbligatorio?

Posso confermare che questo dispositivo bisogna averlo forzatamente.

A stabilirlo è la legge vigente in questo momento nel nostro paese. Il riferimento è alla legge 124 del 2019. Parlo di una legge stabilita dal Governo Conte. In realtà a sancire l’obbligatorietà del bancomat è una legge molto più passata. Parlo della legge 179 del 2012 emanata dal Governo dell’ex Premier Monti.

Ora sono convinto che ti starai chiedendo che cosa cambia tra queste due decreti legge. La questione è che la norma approvata dal Governo Conte menziona pure le sanzioni inflitte ai venditori che non mostrano rispettano nei riguardi di questa disposizione. Invece nella dispozione voluta da Monti non veniva stabilita alcuna sanzione disciplinare.

In questo caso la legge voluta dal Governo Conte stabilisce che gli esercenti che non adempiono a questa norma subiscono una multa di 30€. A questa sanzione si aggiunge un’ulteriore 4% calcolato sul valore della transazione negata.


Dal 1° Luglio non Cambia Nulla

La data del 1° Luglio 2020 è una data molto importante. Infatti l’articolo 23 della Legge approvata da Conte ha suscitato tantissime polemiche tra gli interessati nonché tra le relative associazioni di categoria. Pertanto si è deciso di far slittare l’attuazione di queste sanzioni facendole slittare al 1° Luglio 2020.

Scoccata la fatidica data non è cambiato nulla. Dico così perchè nella Primavera del 2020 la pandemia è arrivata anche in Italia. Numerosissime attività hanno abbassato le saracinesche e tante di queste non hanno più aperto. Dopodichè tra la fine del 2020 e gli inizi del 2021 il Governo di Giuseppe Conte è crollato. Pertanto questa legge è stata affossata.


5 – Miglior POS

Avere un POS GEM è indispensabile. Doveroso è anche sostenere anche di alcuni oneri. Sappi però che ottimizzare al massimo le spese è facile. Per far ciò è necessario scegliere questo dispositivo in modo ben ponderato. Quando si acquista un dispositivo di questo tipo è importante riflettere su molti fattori.

Certamente è cosa buona scegliere un modello di buona qualità. Inoltre è anche consigliato scegliere un modello commercializzato da un’azienda che garantisce ai clienti un supporto tecnico rapido e risolutivo. Dopodichè molto importante è anche il costo. Infatti in commercio ci sono POS molto costosi ma in commercio ci sono anche POS molto economici. Dopo una scrupolosa analisi ho individuato dei POS molto consigliabili.

Cerchiamo di capire subito quali sono i migliori POS portatili.


Axerve POS

Senza ombra di dubbio che un ottimo dispositivo è il modello Axerve POS.

Le virtù rilevanti di questo bancomat sono parecchie. Esso è estremamente versatile da utilizzare. Devi solo aprire il pacco ed inserire la scheda nell’apposito scomparto. Nella confezione è contenuto anche il libretto con le informazioni. Tra l’altro ti ricordo anche che sul sito web ufficiale è presente pure la sezione che riporta le spiegazioni alle problematiche più ricorrenti. Tramite queste guide potrai risolvere in completa autonomia le problematiche più frequenti. Nel caso in cui queste risorse non dovessero essere sufficienti potrai avvalerti un’assistenza diretta attiva anche nei festivi.

Questo dispositivo funziona bene sia in 3G sia fisso. Dico così perchè il dispositivo si aggancia alla rete del fornitore che offre la miglior copertura della zona dove stai. Dopodichè qualora nel luogo non vi è copertura puoi stare tranquillo. Poichè esso si basa sulla tecnologia GPRS il bancomat risulterà operativo lo stesso. Queste motivazioni sono soltanto alcune delle numerose motivazioni che rendono questo dispositivo uno dei più diffusi POS tra gli esercenti.

Riguardo ai metodi di pagamento questo POS è compatibile con tutte le carte più diffuse. Mi preme per esempio citare Mastercard, Visa, Maestro, Vpay e Pago Bancomat. Infine questo dispositivo è compatibile pure con portafogli virtuali tra cui Samsung Pay, Apple Pay e Google Pay. Inoltre accetta pure la straordinaria carta prepagata Hype.

Riguardo ai costi questa caratteristica è la più rilevante in assoluto. D’altra parte Axerve è il dispositivo più economico in assoluto. Optando per la soluzione con canone fisso la spesa oscilla tra i 15€ ed i 25€ al mese. Questa soluzione è molto conveniente se il volume di transazioni annue sono comprese tra i 25.000 ed i 30.000€. Optando invece per la soluzione con trattenute queste ammontano solamente ad un modesto 1%.

Per conoscere tutti i dettagli esplora la pagina di presentazione ufficiale di Axerve POS.


MyPOS

Sicuramente un’altro marchio indicato per coloro che cercano un POS GEM è il modello MyPOS.

Si tratta di un bancomat robusto perchè è composto da materiale resistente agli urti. Anche se possiede questa virtù esso è piuttosto leggero. Devi sapere che l’offerta MyPOS comprende molteplici modelli di bancomat. Senza ombra di dubbio quello più apprezzato è MyPOS GO. Si tratta di un dispositivo Wi-Fi dal costo molto modesto. Poichè si tratta di un POS mobile il dispositivo è esposto al rischio di danneggiamento molto più di un modello fisso. Ecco spiegato perchè questo modello è realizzato con materiale resistente.

Il modello GO non dispone stampante integrata. Sappi però che tutto ciò non deve rappresentare un problema dato che con questo dispositivo è possibile inviare scontrini virtuali tramite mail.

myPOS Trustpilot

Quando si vuole comprare un bancomat è utile ascoltare le testimonianze espresse da coloro che hanno avuto esperienze in prima persona. Come puoi riscontrare dalla tabella pubblicata su Trustpilot il livello di soddisfazione degli acquirenti è parecchio elevato. Infatti il giudizio medio ammonta a 86 punti su 100.

MyPOS commercia molteplici modelli. Il modello più popolare è il modello GO. Il suo costo è 29€ IVA esclusa. Ovviamente questo dispositivo comporta pure delle trattenute che si applicano sulle singole transazioni. Si tratta di commissioni che corrispondono ad un modesto 1.2%. In conclusione ti ricordo che scegliendo questo dispositivo avrai 12 mesi di garanzia.

T’informo pure che la convenienza di questo POS è particolarmente grande quando esso è in promozione. Verifica la disponibilità di eventuali offerte disponibili in questo periodo guardando la pagina di acquisto ufficiale di MyPOS.


SumUP

Se desideri comprare un POS dai costi competitivi un’altro modello raccomandabile è il modello SumUP.

Questo modello è sicuramente uno dei più conosciuti poichè esso è parecchio pubblicizzato.

Questo POS è compatibile con tutti i metodi di pagamento più diffusi. Tra questi menziono Mastercard, Maestro, Visa, American Express, Vpay e molto altro ancora.

L’azienda dispone di un catalogo con svariati modelli. Quelli più modesti comportano un costo iniziale di circa 29€ IVA esclusa. Altri modelli più avanzati invece hanno un costo che sfiora anche ai 149€ + IVA. Sottolineo pure che l’azienda assicura al cliente il diritto di ripensamento da esercitare entro 30 giorni. Se eserciti questo recesso entro le tempistiche stabilite potrai beneficiare di un rimborso totale.

SumUP è una società apprezzata per la bontà dei suoi dispositivi.

Inoltre dato che non vi sono costi fissi questo POS è particolarmente consigliato per coloro che effettuano pagamenti tramite bancomat in via occasionale. Le commissioni si attestano ad un 1.95%.

Per conoscere tutti i dettagli visita la pagina di vendita ufficiale di SumUP.


POS GEM – Conclusione

Finalmente ora anche tu sei a conoscenza di qual’è la situazione.

Praticamente se non hai un un POS è doveroso cercare di adempiere a tale mancanza nel breve termine. Ciò è molto importante anche perchè il POS è obbligatorio. A stabilire il fatto che il POS sia obbligatorio è una legge sancita durante la legislatura di Monti nel 2012.

Ti ricordo anche che acquistare un POS è qualcosa nel tuo interesse. Dico così perchè essere in grado di accettare pagamenti utilizzando carta sicuramente rappresenta un forte aiuto per lo sviluppo della tua attività. Pertanto considero l’essere tenuti a subire commissioni un male minore. D’altra parte comprando un bancomat in maniera ben ponderata sicuramente è possibile diminuire al massimo le spese.

I tre POS da me menzionati sono i più apprezzati in Europa. Pertanto ti garantisco che acquistando uno di questi tre modelli di POS ti troverai molto bene. Le testimonianze riportate dai soggetti che questi modelli li hanno acquistati è la conferma di tutto ciò.

Qui di seguito puoi approfondire più in profondità le virtù dei dispositivi che mi preme raccomandare.

Adesso che sai tutto quello che c’è da sapere sul POS GEM non mi resta che augurarti buon POS!

GLI ARTICOLI PIU’ POPOLARI

Luca Catanoso
Luca Catanoso

Blogger Vegano

Luca si avvicina al mondo del business online nel 2016 facendo Network Marketing. Per sua sfortuna entra a far parte di un’azienda piramidale subendo inevitabilmente dei gravi danni morali e patrimoniali.

Dopodichè cerca di rimediare al danno cambiando azienda. Anche se la nuova azienda con cui  collabora è seria le cose non migliorano di molto. Capisce quindi che per risolvere il problema bisogna cambiare business.

Nel 2018 sceglie di diventare un blogger professionista. Dopo soli tre anni di attività riesce a raggiungere la libertà finanziaria portando al successo il suo blog Soldionline.BIZ.

La sua storia è partita molto male ma alla fine si è conclusa con un bellissimo lieto fine. Col suo corso per diventare blogger sta aiutando numerose persone a riscattarsi da questa tristissima illusione di guadagno.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora lascia un commento!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SOCIALIZZIAMO?

PAGINE

COSA FACCIO

12 Buoni Motivi per Giocare ai Videogiochi

Inserisci qui sotto i tuoi dati per ricevere comodamente tramite mail una copia di questo PDF estremamente illuminante.

Trattamento Dati Personali

La registrazione è avvenuta con successo. Apri il tuo client di posta elettronica e clicca sulla mail che ti abbiamo inviato. Se non trovi la mail controlla nello spam.

5 Buoni Motivi per NON Fare Network Marketing

Inserisci qui sotto i tuoi dati per ricevere comodamente tramite mail una copia di questo PDF estremamente illuminante.

Trattamento Dati Personali

La registrazione è avvenuta con successo. Ti abbiamo inviato una mail. Se non la trovi controlla nello spam.

5 Buoni Motivi per Guadagnare con il Porno

Inserisci qui sotto i tuoi dati per ricevere comodamente tramite mail una copia di questo PDF estremamente illuminante.

Trattamento Dati Personali

La registrazione è avvenuta con successo. Apri il tuo client di posta elettronica e clicca sulla mail che ti abbiamo inviato. Se non trovi la mail controlla nello spam.

5 Buoni Motivi per NON Fare Network Marketing

Inserisci qui sotto i tuoi dati per ricevere comodamente tramite mail una copia di questo PDF estremamente illuminante.

Trattamento Dati Personali

La registrazione è avvenuta con successo. Apri il tuo client di posta elettronica e clicca sulla mail che ti abbiamo inviato. Se non trovi la mail controlla nello spam.

REGISTER YOUR SPOT NOW

Enter your information below to start making progress on your guitar right away.

You have Successfully Subscribed!

5 Metodi per Guadagnare Online con il Porno

Inserisci qui sotto i tuoi dati per ricevere comodamente tramite mail una copia di questo PDF estremamente illuminante.

Consenso al Trattamento dei Dati Personali

La registrazione è avvenuta con successo! Ti abbiamo inviato una mail. Se non la trovi controlla nello spam!

Scarica Subito Questo PDF sul Network Marketing

Inserisci qui sotto i tuoi dati per ricevere anche tu una copia di questo interessantissimo caso di studio.

Trattamento Dati Personali

La registrazione è avvenuta con successo. Apri il tuo client di posta elettronica e clicca sulla mail che ti abbiamo inviato. Se non trovi la mail controlla nello spam.

Scopri l'esito dell'Inchiesta che Selvaggia Lucarelli ha svolto verso gli Unstoppable

Inserisci qui sotto i tuoi dati per avere accesso ai 4 post che la giornalista ha pubblicato sulla sua Pagina Facebook. Registrandoti potrai anche leggere la sentenza dell'Antitrust ed avere accesso al gruppo Facebook della coalizione Anti Network Marketing.

Trattamento Dati Personali

La registrazione è avvenuta con successo. Apri il tuo client di posta elettronica e clicca sulla mail che ti abbiamo inviato. Se non trovi la mail controlla nello spam.

5 Buoni Motivi per NON Fare Network Marketing

Scopri perchè è molto più conveniente pulire cessi che fare Network Marketing scaricando il PDF!

Trattamento dati personali

La registrazione è avvenuta con successo. Apri il tuo client di posta elettronica e clicca sulla mail che ti abbiamo inviato. Se non trovi la mail controlla nello spam.

Pin It on Pinterest