Se vuoi comprare un POS per negozio oggi ti trovi nel posto giusto al momento giusto! Infatti leggendo con attenzione la mia guida certamente riuscirai ad individuare il modello che più si avvicina alle tue necessità.

Se l’argomento desta in te forte interesse un motivo ci sarà. Immagino che hai un’attività e hai dei clienti che vogliono remunerarti tramite metodi di pagamento elettronici. Siccome un POS ancora non c’è l’hai desideri colmare questa esigenza. Purtroppo utilizzare il POS comporta costi aggiuntivi a carico del venditore. Pertanto vorresti utilizzare un bancomat spendendo il meno possibile. Per far ciò utile valutare con attenzione quale bancomat comprare.
Nel corso di questo articolo ovviamente ti spiegherò come fare a ottimizzare l’acquisto nel migliore dei modi.

Certo è che se ti senti un pò disorientato non sei l’unico. D’altra parte di recente sentiamo parecchio discutere dell’obbligo del POS. D’altra parte i politici ha enunciato tantissimi proclami seguiti da tante smentite. Pertanto regna tantissima incertezza in particolare tra i soggetti che non seguono con attenzione il settore della finanza e dintorni.

Al riguardo desidero condividere cose rilevanti da riportare.

Scopriamo immediamente quali sono.


POS per Negozio

Se cerchi dettagli sulla materia questa cosa non mi stupisce. D’altra parte negli ultimi tempi sentiamo tanto discutere dell’argomento. D’altra parte lo Stato ha stabilito alcune normative che hanno come scopo quello d’imporre l’utilizzo del POS.

Oltre ad obbligare questo metodo di pagamento per i commercianti, lo Stato Italiano ha pensato pure di dare incentivi ai pagatori che scelgono remunerare facendo uso di metodi di pagamento tracciabili. Queste iniziative varate dalla politica hanno prodotto enormi proteste. Il motivo è che utilizzare il POS Online comporta spese maggiori per i commercianti.

La ragione che spinge lo stato ad introdurre queste norme è il bisogno di scoraggiare l’elusione del fisco. Tuttavia chissà come mai questa legge avvantaggia ancora una volta le banche. Fattostà che anche se non lo vogliamo utilizzare questo strumento è un’obbligo. Di conseguenza gli imprenditori devono rispettare questa disposizione.

Capiamo quindi in che modo adeguarsi a questa disposizione acquistando il POS più conveniente in assoluto.


1 – Il POS è Obbligatorio?

Posso assicurati che questo strumento è obbligatorio. A stabilire tutto ciò è la normativa che vige attualmente nella nostra nazione. Mi riferisco alla legge 124 del 2019. Parlo di una legge stabilita dal Governo dell’ex Premier Conte. La verità è che a sancire l’obbligatorietà del bancomat è una legge ben più anziana. Parlo della legge 179 del 2012 voluta dal Governo di Mario Monti.

Adesso scommetto che ti starai chiedendo che cosa è cambiato tra queste due decreti legge che stabiliscono l’obbligo di POS per negozio. La differenza è che la disposizione sancita da Conte menziona anche la punizione riservata agli eserenti che non mostrano rispetto nei riguardi di questa norma. Invece nella legge varata da Mario Monti non veniva applicata alcuna sanzione disciplinare. Nel caso in questione la normativa approvata da Conte stabilisce che coloro che non rispettano questa norma rischiano una multa di 30€. A questo ammontare si somma un’ulteriore 4% calcolato sul valore non eseguita.


Dal 1° Luglio non Cambia Nulla

La data del 1° Luglio 2020 è una data molto importante. Infatti l’articolo 23 del Decreto promosso da Giuseppe Conte ha alimentato numerose lamentele tra gli interessati nonché tra le relative associazioni di categoria. Pertanto si è scelto di posticipare l’applicazione di queste sanzioni facendole slittare al 1° Luglio 2020.

Scoccata la tanto attesa data non è cambiato nulla. La causa di ciò è che nella Primavera del 2020 il virus è arrivato anche nella nostra nazione. Numerosissime attività hanno abbassato le saracinesche e tante di queste non hanno più aperto. Dopodichè tra la fine del 2020 e i primi mesi del nuovo anno il Governo Conte è crollato. Pertanto questa iniziativa legislativa è stata affossata.


2 – Categorie Coinvolte

L’obbligatorietà del POS per negozi è una disposizione che colpisce numerose attività.

Sicuramente questa norma riguarda i liberi professionisti nonchè gli artigiani e venditori ambulanti. Dopodichè ovviamente questo decreto colpisce anche coloro che vendono beni o servizi.

Ogni attività presenta caratteristiche specifiche. Ci sono quindi numerosi modelli di POS che si prestano bene per ognuna di queste attività. Per esempio se hai la linea telefonica fissa puoi optare per un POS Wi-Fi. Altrimenti se non hai la linea fissa e magari hai la necessità di portarti il dispositivo sempre con te quando viaggi allora in questo caso hai bisogno di un modello 3G.

Qui di seguito riporto alcune delle casistiche più significative.


3 – Vantaggi e Svantaggi del POS più Economico

Avere un POS per negozio non dev’essere considerato come una cosa negativa. Casomai è qualcosa di molto conveniente. D’altra parte i vantaggi superano di molto i contro. Pertanto disporre di un POS per negozi può davvero potenziare la tua attività.

Sappi che il tuo intento di risparmiare sulle commissioni può costarti davvero parecchio. Come evidenzia il legale Angelo Greco nel video condiviso qui sopra se un cliente vuole pagare con bancomat ma tu non sei in grado di accettare questa tipologia di pagamento il cliente ha il diritto di lasciare l’esercizio commerciale senza pagare. Egli può recarsi presso il primo bancomat a riscuotere soldi in contanti. Oppure può anche tornare a casa impegnandosi a tornare da te a pagare il conto in contanti l’indomani.

Comprendi che questa situazione potrebbe esporti a dei pericoli molto importanti. D’altra parte alcuni debitori potrebbero attuare comportamenti poco onesti con lo scopo di non pagarti quanto ti spetta. Viceversa sei nella condizione di accettare subito quanto ti spetta sicuramente potrai prevenire questa triste evenienza. Pertanto è molto meglio rinunciare ad un misero 1% d’introiti che esporti al rischio di perdere interi pagamenti.

Mi preme sottolineare pure che se non sei nella condizione di accettare compensi con bancomat questa cosa può sicuramente farti fare brutta figura con i tuoi acquirenti. Dico così pochi coloro che non dispongono di un POS per negozio. Poichè non avere questo dispositivo può irritare i tuoi acquirenti ti consiglio di prestare attenzione a tutelare con la massima risolutezza la buona reputazione della tua attività.


4 – POS Prezzi?

Ci tengo ora spiegarti tutto ciò che riguarda il mondo dei POS Wireless ed il prezzo da sostenere per acquistare questo dispositivo.

Devi sapere che ogni bancomat comporta diversi tipi di costi. Ogni società sancisce regole in modo individuale. Sicuramente sostenere delle spese è indispensabile dato che sul mercato non ci sono POS a costo zero. Quasi sempre le tipologie di spese da sostenere sono quelle che riporto qui sotto.

Vediamo immediamente quali sono.


Costi Iniziali

Sicuramente la prima tipologia di spesa da sostenere per disporre di un POS per negozio è quella iniziale.

Questa spesa non sempre è presente. Infatti il costo da sostenere per ordinare il bancomat è poca roba se consideriamo gli introiti incassati tramite le spese periodiche rappresentate dai canoni fissi mensili oppure dalle trattenute calcolate su ogni singola operazione. Di conseguenza le aziende nutrono pochissimo interesse in questa tipologia di guadagno. Casomai il loro interesse è fortemente incentrato sui guadagni di medio-lungo termine.

In genere la spesa iniziale è variabile poiché tutto dipende dal modello di tuo interesse. Se acquisti un modello base il costo ammonta sui 30€. Optando invece per un modello più prestigioso si possono spendere anche più di 150€.


Canone Mensile

Ci sono pure canoni ricorrenti che si pagano in modo ciclico. In questo caso mi riferisco ai costi da sostenere ogni mese indipendentemente dal numero di transazioni che viene generato mensilmente. Di sicuro non ci sono dispositivi che esigono sia un canone fisso a cui si aggiunge la percentuale sulla transazione.

Quale sia la soluzione più conveniente è qualcosa che dipende dal volume da te generato mensilmente. Nel caso in cui ricevi compensi tramite bancomat spesso allora in questo caso conviene di più optare per un modello con canone fisso. In caso contrario è molto più conveniente optare per pagamento calcolato su ogni transazione.

Solitamente i modelli con canone fisso mensile hanno una spesa che oscilla sui 15-30€ ogni 30 giorni.


Commissioni sul Transato

Ovviamente questo è l’onere più spiacevole in assoluto. Sappi però che ci sono alcuni POS veramente economici. Se opti per un modello a basso costo puoi subire trattenute di un modesto 1%. Altrimenti ci sono dei POS con trattenute fino ad un 2%.


5 – Miglior POS per Negozi

Disporre di POS è doveroso. Necessario è pure farsi carico pure di alcuni costi. Sappi però che ottimizzare in modo eccelso gli oneri è fattibile. Per far ciò è necessario scegliere il tuo POS in modo ben ponderato. Nella scelta un POS è opportuno riflettere su molteplici fattori.

Sicuramente è cosa buona scegliere un bancomat moderno. Inoltre è pure utile scegliere un modello commercializzato da un’azienda che assicura agli utilizzatori un’assistenza rapida e risolutiva. Dopodichè molto importante è pure il prezzo. D’altra parte in commercio troviamo modelli molto costosi ma in commercio troviamo pure modelli molto economici. Dopo un’attenta analisi ho individuato alcuni modelli estremamente raccomandabili.

Cerchiamo di capire immediatamente quali sono le caratteristiche di questi modelli di POS per negozio.


Axerve POS

Tra le offerte POS degne di menzione rientra il modello Axerve POS.

Le qualità rilevanti di questo dispositivo sono tante. Esso è molto semplice da utilizzare. Devi solo aprire la confezione ed inserire la SIM nell’apposito slot. Nella confezione è contenuto anche il manuale delle istruzioni. Inoltre ti ricordo pure che sul sito web ufficiale è presente anche la sezione che riporta i chiarimenti ai problemi più comuni. Grazie a questo tutorial potrai risolvere in autonomia i problemi più diffusi. Nel caso in cui ciò non dovesse bastare potrai usufruire un supporto personale disponibile anche nei festivi.

Questo POS per negozio funziona molto bene sia in 3G sia con Wi-Fi. D’altra parte questo dispositivo si appoggia alla rete del fornitore che offre la miglior copertura della località dove stai. Inoltre qualora nella zona non vi è copertura puoi stare tranquillo. Grazie alla tecnologia GPRS il bancomat lo potrai usare lo stesso. Queste ragioni sono soltanto alcune delle numerose virtù che rendono questo prodotto uno dei più amati bancomat tra i venditori.

Per quanto riguarda i metodi di pagamento il dispositivo accetta tutte le carte più comuni. Mi preme per esempio citare Mastercard, Visa, Maestro, Vpay e Pago Bancomat. Inoltre supporta anche le carte prepagate quali la diffusissima Hype. Tra l’altro questo dispositivo supporta anche portafogli virtuali tra cui Samsung Pay, Apple Pay e Google Pay.

Per quanto riguarda al costo questo punto è il più importante in assoluto. D’altro parte Axerve è il bancomat più economico tra tutti. Optando per la soluzione con canone mensile il costo oscilla tra i 15€ ed i 25€ al mese. Questa opzione è estremamente conveniente se le transazioni annuali sono comprese tra i 25.000 ed i 30.000€. Optando invece per la soluzione con trattenute essere ammontano solamente ad un modico 1%.

Per saperne di più esplora la pagina di presentazione ufficiale di Axerve POS.


MyPOS

Se cerchi il POS più economico un’altra soluzione valida è il modello MyPOS.

Esso è un dispositivo robusto perchè è composto da materie prime resistenti agli urti. Nonostante possiede questa virtù questo dispositivo è piuttosto maneggevole. Mi preme informarti che il catalogo MyPOS comprende svariati modelli di bancomat. Ovviamente quello più popolare è MyPOS GO. Parliamo di un modello Wi-Fi dal prezzo molto modesto. Poichè si tratta di un POS portatile il dispositivo è esposto al rischio di cadute molto più di un modello fisso. Ecco spiegato perchè questo dispositivo è realizzato con materiale resistente.

Il modello GO non dispone stampante inglobata. Sappi però che questo non rappresenta un problema perchè tramite questo dispositivo puoi inviare ricevute virtuali tramite mail.

myPOS Trustpilot

Quando si vuole comprare un bancomat è importante ascoltare le opinioni espresse dagli acquirenti che hanno avuto esperienza di acquisto diretto. Come puoi riscontrare dalla tabella estratta da Trustpilot il livello di gradimento dei clienti è parecchio alto. Infatti il giudizio medio ammonta a 86 punti su 100.

MyPOS sviluppa svariati modelli di POS per negozio. Quello più economico è il modello GO. Ha un prezzo di 29€ IVA esclusa. Ovviamente questo dispositivo comporta pure delle trattenute che si applicano su ogni transazione. Si tratta di trattenute che ammontano ad un modico 1.2%. Finisco informandoti che acquistando questo dispositivo avrai diritto ad 365 giorni di garanzia.

Ti ricordo anche che la convenienza di questo Bancomat è particolarmente grande quando è in promozione. Verifica la presenza di eventuali promozioni attive in questo periodo guardando la pagina di acquisto ufficiale di MyPOS.


SumUP

Tra le offerte POS degne di menzione troviamo anche il modello SumUP.

Questo dispositivo è sicuramente uno dei più utilizzati anche perchè esso è parecchio pubblicizzato.

Questo modello è compatibile con tutti i metodi di pagamento più popolari. Tra questi menziono Mastercard, Maestro, Visa, American Express, Vpay e tanto altro ancora.

L’azienda dispone di un catalogo con svariati modelli. Quelli più modesti comportano un costo iniziale di circa 29€ +IVA. Altri modelli più evoluti invece hanno un costo che si avvicina anche ai 149€ IVA esclusa. Ti ricordo pure che la società assicura al cliente il diritto di recesso da far valere entro 30 giorni. Se eserciti questo recesso entro i limiti stabiliti avrai diritto ad un rimborso completo.

SumUP è una società stimata per la qualità dei suoi dispositivi. Inoltre dato che non vi sono costi fissi questo POS si presta bene per gli esercenti che effettuano transazioni con POS in via occasionale. Le commissioni ammontano ad un 1.95%.

Per comprendere più in profondità le caratteristiche visita la pagina di presentazione ufficiale di SumUP.


POS per Negozio – Conclusione

Finalmente ora anche tu sai qual’è la realtà dei fatti.

Praticamente se non hai un POS è opportuno affrontare tale mancanza nel breve termine. D’altra parte il POS è obbligatorio. A stabilire la sua obbligatorietà è una legge sancita dal Governo di Mario Monti nel 2012. Inoltre disporre di un POS è una cosa che comporta pochi svantaggi e molti vantaggi. Infatti essere in grado di riscuotere compensi utilizzando metodi di pagamento tracciabili ovviamente rappresenta un potentissimo aiuto per la crescita della tua attività. Di conseguenza reputo il dover subire trattenute un male di minor peso. D’altra parte scegliendo il POS più conveniente potrai diminuire al massimo le spese.

Le tre soluzioni da me raccomandata sono le più popolari nel mondo. Di conseguenza ti garantisco che scegliendo uno di questi tre modelli di POS ti troverai davvero benissimo. Le testimonianze condivise dagli acquirenti che questi bancomat li hanno acquistati è la conferma di tutto ciò.

Qui sotto puoi approfondire in modo più profondo i punti di forza dei modelli che mi preme consigliare.

Adesso che sai tutto quello che c’è da sapere sulle offerte POS non mi resta che augurarti buon POS!

Condividi

Luca
Luca

Sono un consulente di marketing online, sviluppatore di siti web nonchè blogger esperto di affiliazioni. Ho aperto il mio blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Un tempo credevo nella bontà del Network Marketing. Successivamente mi sono ricreduto. Fortunatamente grazie al mio blog ho trovato qualcosa di meglio in cui credere. Sono ambientalista, vegano nonchè animalista convinto ed impiego la mia vita al servizio degli animali.

Lascia un Commento

Your email address will not be published.