Le testimonianze di un medico incazzato con Herbalife ci sono. Infatti più volte nel corso della storia vari esponenti del mondo scientifico hanno espresso le proprie perplessità relativamente agli integratori del colosso statunitense.

Sia tra i medici che tra i consumatori vi è una spaccatura. Infatti alcuni sostengono tesi in favore di Herbalife. Altri invece esprimono recensioni negative sui prodotti.

Sebbene il catalogo Herbalife comprende prodotti assolutamente immacolati, alcuni di questi destano preoccupazione. Più precisamente a preoccupare è la linea di prodotti dietetici da usare come sostitutivi del pasto.

Nel corso dei 40 anni di storia l’ azienda è finita più volte al centro di polemiche sia tra i consumatori che tra il mondo medico. Queste polemiche hanno raggiunto l’ apice nelle ultime settimane con lo scandalo indiano. Si tratta di un episodio che ha coinvolto una giovane di 24 anni.

Nel corso della storia figure più o meno autorevoli hanno messo sotto accusa il colosso statunitense.

Vediamo quindi quali sono le controversie più significative.


Testimonianze di un medico incazzato con Herbalife

banner newsletter wordpress

Nel corso degli anni più volte vari esponenti del mondo scientifico hanno espresso la propria perplessità. Sicuramente buona parte di queste controversie riguardano alcuni paesi esteri. Tuttavia anche in Italia negli anni addietro ci sono stati diversi contrasti con il colosso statunitense.

Nella stragrande maggioranza dei casi i medici mostrano preoccupazione per l’ impatto sul fegato che il consumo dei prodotti comporta. Inoltre più volte i vari Ministeri della Salute hanno condotto campagne volte a bandire o a scoraggiare il consumo di tali prodotti.

Facciamo un salto nel passato e vediamo quali sono i casi più clamorosi accaduti sino ai giorni nostri.


1 – Marcello Ticca

Sicuramente un medico incazzato con Herbalife è Marcello Ticca.

Si tratta del direttore dell’ Instituto Nazionale della Nutrizione. Ricoprì questo incarico agli inizi degli anni 90 in Italia.

Praticamente nel 1993 nel catalogo degli integratori approvati dal Ministero della Sanità rientravano alcuni prodotti che destarono comunque alcune perplessità.

Marcello Ticca espresse parole opinioni negative riguardo ad alcuni prodotti Herbalife.

Egli affermò che consumare prodotti dimagranti Herbalife è come fare un buco nell’ acqua. Infatti nel momento in cui s’ interrompe il consumo si recuperano i chili perduti.

Pertanto non è possibile consumare tali prodotti per lunghi periodi poichè essi non sono la soluzione migliore per perdere peso.


2 – FDA

Se vuoi conoscere le opinioni di qualche medico incazzato con Herbalife penso sia doveroso parlarti della FDA. Si tratta dell’ ente governativo statunitense adibito al controllo degli alimenti e dei farmaceutici.

Agli inizi degli anni 2000 questo ente ha preso posizione contro Herbalife. Praticamente nel 2002 vennero rilevati elementi a base di Efedrina dentro alcuni composti dietetici.

L’ Efedrina è un alcaloide che ha la capacità di inibire la fame. Questa sostanza è estremamente pericolosa. Pertanto nel 2004 la FDA scelse di bandire i prodotti contenente tali sostanze. Herbalife ritirò dal mercato tali prodotti.


3 – Impatto sul Fegato

Se vuoi conoscere le testimonianze di un medico incazzato sicuramente nella maggior parte dei casi si mette in discussione la questione riguardante il fegato. Infatti nel corso degli anni si sono verificati alcuni casi di malessere a seguito dell’ assunzione di prodotti Herbalife.

Più precisamente sino ad oggi possiamo menzionare i seguenti casi:

  • 20 in Spagna
  • 12 in Svizzera
  • 12 in Israele
  • 5 in Islanda
  • 5 negli Usa
  • 2 in Venezuela
  • 1 in Argentina

Praticamente in ben 57 casi si sono verificati dei malesseri.

Purtroppo non è semplice stabilire se tali danni sono la conseguenza dell’ assunzione di un prodotto specifico. Infatti i soggetti coinvolti consumavano svariate tipologie di prodotti.

Quel che è certo è che in alcuni campioni è stata riscontrata la presenza di Bacillus Subtilis. Si tratta di un batterio che certamente può nuocere alla salute.


4 – Ernakulam Medical Centre

Esiste anche un altro medico incazzato con Herbalife. Più precisamente esiste uno staff di medici specializzati che prestano servizio presso
Ernakulam Medical Centre.

Se hai letto il mio articolo in cui parlo dell’ ultimo scandalo Herbalife dovresti già sapere di cosa stiamo parlando. Praticamente nel Maggio del 2019 una giovane di 24 anni viene ricoverata d’ urgenza presso la struttura ospedaliera indiana.

La giovane consuma da 2 mesi prodotti dimagranti Herbalife. Le prime settimane è andato tutto bene. Purtroppo però negli ultimi sette giorni la giovane lamenta disturbi importanti. Praticamente la vittima ha perso lo stimolo della fame. Non ingurgita cibo da 7 giorni ed è visibilmente sofferente. Infatti il colore della sua pelle è giallo.

I medici comprendono che la situazione è critica. Di conseguenza convengono che la ragazza ha bisogno di un trapianto immediato di fegato. Purtroppo però è troppo tardi e la giovane muore.

I medici cominciano ad indagare ed entrano in possesso dei barattoli consumati dalla giovane. Dopodichè li sottopongono ad analisi. I risultati delle analisi danno esito sconvolgente.

I campioni analizzati contengono grandi quantitativi di metalli pesanti. Inoltre nei campioni si riscontra la presenza di sostanze psicotrope. Infine vengono trovati anche numerosi batteri patogeni alcuni dei quali molto pericolosi.

I medici incazzati affermano che la presenza di tali elementi in integratori della salute è inaudito. Inoltre l’ equipe medica afferma che protrarre per lunghi periodi l’ assunzione di tali prodotti compromette in modo irreversibile il corretto funzionamento del fegato.


Medico incazzato con Herbalife
– Conclusione

banner newsletter wordpress

Nel corso degli anni in tutto il mondo si sono verificati casi clamorosi. Questi inconvenienti hanno spinto varie figure del mondo medico a manifestare le proprie perplessità.

Mi preme ora concludere condividendo assieme a te la mia opinione personale. Sebbene le controversie che si sono verificate nella storia sono molte bisogna comunque tener conto che se un prodotto alimentare viene commercializzato è perchè il Ministero della Salute ha concluso che esso è idoneo ad essere immesso sul mercato. Personalmente reputo questo ente autorevole.

Dopodichè l’interesse verso i prodotti Herbalife è fortemente legato alla possibilità di guadagnare facendo pubblicità all’azienda. Francamente non penso che guadagnare facendo Network Marketing sia una valida opportunità di guadagno.

Pertanto se sei interessato ad Herbalife perchè pensi che tra tutte le numerose marche d’integratori sul mercato quelli prodotti da Herbalife hanno il miglior rapporto qualità prezzo sei libero di diventare cliente Herbalife.

Non ho nulla contro anche se io personalmente mai consumerei prodotti di questo tipo. Dico così anche perchè se devo consumare integratori preferisco prenderli su Amazon. Infatti presso questo gigantesco sito ecommerce ci sono numerosi integratori di qualità che tra l’altro costano molto meno.

Dopodichè se vorresti consumare i prodotti Herbalife perchè pensi che guadagnare facendo pubblicità all’azienda sia una buona opportunità di guadagno penso che ti sbagli di grosso. Ci sono tante valide ragioni per stare alla larga dal Network Marketing. Non starò qui a spiegarti quali sono questi motivi. Di questo ne parlo già nel mio articolo in cui parlo del Network Marketing e della grande illusione di guadagno.

Ora non mi resta che farti i miei più sinceri auguri per il tuo successo professionale!

Condividi

Luca
Luca

Sono un consulente di marketing online, sviluppatore di siti web nonchè blogger esperto di affiliazioni. Ho aperto il mio blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Un tempo credevo nella bontà del Network Marketing. Successivamente mi sono ricreduto. Fortunatamente grazie al mio blog ho trovato qualcosa di meglio in cui credere. Sono ambientalista, vegano nonchè animalista convinto ed impiego la mia vita al servizio degli animali.

Lascia un Commento

Your email address will not be published.