Se pensi che Weleda testa sugli animali ci sono alcune cose importanti che mi preme sottolineare.

Quando si parla di vivisezione la posta in palio è davvero molto alta. D’ altra parte ogni giorno innumerevoli animali subiscono gravi torture nei laboratori di tutto il mondo.

Purtroppo gli animali molto spesso vengono considerati come oggetti che l’ uomo può usare a proprio piacimento. Tale situazione è particolarmente grave se consideriamo le alternative alla sperimentazione animale.

Inoltre i test sugli animali sono decisamente fuorvianti. D’ altra parte le reazioni che un’ animale manifesta sono completamente diverse da quelle che manifesta un corpo umano.

Quando parliamo di test su prodotti di cosmetica possiamo certamente dire che i soggetti più colpiti sono sicuramente i conigli. Essi vivono la loro breve esistenza in condizione di schiavitù assoluta. La loro vita culmina con una morte lenta e dolorosa.

Sebbene negli ultimi decenni ci sono stati importanti progressi possiamo certamente dire che la situazione rimane tutt’ oggi alquanto critica. Grazie al boicottaggio promosso dalle associazioni animaliste molte aziende hanno scelto di dissociarsi dalla crudeltà verso gli animali. Sicuramente questa presa di posizione si ripercuote positivamente sulla reputazione aziendale.

Al riguardo ci sono alcune cose importanti che mi preme ribadire. Nel corso di questo articolo ti spiegherò tutto quanto nei minimi dettagli. Detto questo direi di procedere.


Weleda Testa Sugli Animali

Prima di spiegarti se Weleda testa sugli animali vorrei sottolineare alcune cose importanti.

Come detto pocanzi l’ etica aziendale influisce positivamente sull’ immagine aziendale. Inoltre la reputazione di un brand influisce direttamente sul proprio fatturato.

Qualche tempo fà ho pubblicato un articolo in cui spiego perchè Amazon ha successo. In quell’ articolo sottolineo che uno dei punti di forza di Amazon è la sua ottima reputazione.

Inoltre nel mio articolo in cui parlo del cane morto a Mondello sottolineo diversi passaggi fondamentali. Praticamente la leggerezza che il Palace Hotel ha manifestato verso un cane sofferente è culminata con la morte di un essere innocente. A seguito di questo inconveniente è sorto un grande polverone che ha polverizzato la reputazione di questo brand. Da ciò è derivato un grande danno all’ immagine aziendale nonchè un grande danno economico.

Le aziende sono consapevoli di come la propria etica animalista e ambientalista influisce positivamente sul proprio fatturato. Pertanto negli ultimi anni svariate aziende hanno scelto di porre fine ai test sugli animali.

Riguardo a Weleda ci sono alcune cose importanti da evidenziare. Vediamo subito quali sono.


Conclusione

Per comprendere se Weleda testa sugli animali vorrei invitarti a visionare l’ apposita spiegazione presente sul sito aziendale. Come puoi notare dall’ apposita sezione l’ azienda afferma che “non ha mai eseguito né commissionato test su animali e non lo farà neanche in futuro. I produttori/fornitori di Weleda rilasciano puntualmente dichiarazioni che certificano che le materie prime fornite a Weleda non sono testate su animali e non lo saranno nemmeno in futuro“.

Al riguardo vorrei porre la tua attenzione sulla questione inerente le materie prime. Praticamente un’ azienda può non effettuare test sul prodotto finito. Tuttavia molto spesso i test vengono effettuati sulle materie prime procurate da fornitori terzi.

Inoltre in alcune nazioni come la Cina è possibile commerciare i propri prodotti solamente se questi vengono testati sugli animali. Molte aziende pur di esportare in Cina sono disposte a mettere in secondo piano la tutela dei diritti animali.

Per avere la certezza sulla reale estraneità di un’ azienda rispetto alla vivisezione l’ unica certificazione affidabile è quella rilasciata da ICEA. Si tratta dell’ Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale.

I marchi in possesso di questa certificazione certamente sono marchi che non praticano vivisezione. Pertanto se vuoi avere la certezza di utilizzare prodotti che non recano sofferenze agli animali ricordarti di optare per marchi in possesso di questa certificazione.


Luca
Luca

Nel 2016 subisco una truffa telefonica. Dopodichè apro il blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Se non fossi stato truffato questo blog non sarebbe mai nato. E' proprio vero che non tutti i mali vengono per nuocere. Non vedo l' ora di subire una nuova truffa!

Lascia il tuo commento

La tua mail non verrà pubblicata