Creare un sito web con WordPress è la scelta migliore che tu possa fare. Se hai letto l’ articolo su come creare un sito web hai compreso che le strade da percorrere sono due. 

La prima è quella di scegliere di usare WordPress. La seconda consiste nel usare un’ altra piattaforma CMS.

Come ho sottolineato più volte, se desideri fare sul serio la scelta migliore è sicuramente l’ utilizzo di WordPress. Pertanto mi congratulo con te perchè se hai scelto di utilizzare WordPress ti assicuro che stai facendo la scelta migliore!

Ma adesso basta con le parole e passiamo ai fatti. Tieniti pronto perchè la realizzazione del tuo fantastico sito stà per cominciare!


Creare un sito web con WordPress .com o .org?

Esistono due piattaforme per creare un sito web con WordPress. La prima è WordPress.com mentre la seconda è WordPress.org

Queste due piattaforme hanno solamente una similitudine. Il loro nome è quasi identico ! Tutto il resto cambia e anche di molto ! Come evidenziato prima, scegliere di utilizzare WordPress ti garantisce un sito performante e ricco di funzionalità. Queste virtù te le garantisce solamente WordPress.org mentre WordPress.com ha poche virtù e tante limitazioni. Non starò qui a spiegarti nel dettaglio le differenze tra queste due piattaforme. Per scoprire cosa differenzia queste due piattaforme leggi l’ articolo che ho scritto.

Visto che la creazione di un sito è una cosa seria, in questo tutorial ti spiego come creare un sito con WordPress.org !


Come creare un sito web con WordPress passo per passo

Quando vuoi creare un sito web con WordPress ci sono diverse scelte da fare. Le prime di queste riguardano la scelta del settore in cui operare. Dopo aver scelto il settore di appartenenza potrai passare all’ atto pratico e avviare la realizzazione del tuo sito web. Lavorando bene in una settimana o anche meno il tuo sito sarà online. Con un pò di volontà e un pò di lavoro potrai risparmiare più di 1000€ creando in completa autonomia il tuo sito web professionale.

In questo tutorial non solo ti spiegherò passo per passo come realizzare la tua vetrina online ma soprattutto ti aiuterò ad ottimizzare il tuo sito web così da renderlo performante.

Ma adesso andiamo dritto al sodo col primo passo.


1 – Scegliere la nicchia

Se vuoi creare un sito web con WordPress il primo passo da fare è scegliere la nicchia. D’ altra parte il successo del tuo sito non dipende solamente dagli strumenti che utilizzi per realizzarlo o dalla qualità dei tuoi contenuti. Infatti, il successo dipende anche dalla tua nicchia di mercato.

Scegliere la giusta nicchia di mercato è la prima scelta da fare ed è anche la più importante. Non starò qui a spiegarti nel dettaglio come scegliere la nicchia giusta. Di questo ne parlo ampiamente nell’ articolo in cui spiego come scegliere il settore strategico.

In questo articolo ti anticipo solamente che la nicchia di mercato ideale tiene conto di questi 3 elementi.

  1. Il tuo bagaglio culturale
  2. La mole delle ricerche mensili
  3. Il livello di concorrenza


2 – Scegliere il dominio giusto

Se vuoi creare un sito web con WordPress il secondo passo da fare è scegliere il dominio giusto. Infatti la scelta del nome del dominio incide sulla tua visibilità e sul modo in cui il tuo pubblico percepisce il tuo brand. Se ancora non lo sai il dominio è il nome del tuo sito web ovvero l’ indirizzo URL che appare nella barra degli indirizzi dei motori di ricerca.

Quando si sceglie un dominio bisogna scegliere tra le seguenti due opzioni.

  1. Scegliere un nome privato di fantasia
  2. Scegliere un nome descrittivo

Nell’ articolo “Come scegliere il dominio giusto per il tuo sito web” ho parlato ampiamente di questo argomento. Quello che posso anticiparti è che ognuna di queste due scelte comporta dei pro e dei contro.

Sul web ci sono siti che hanno ottenuto ottimi risultati. Alcuni di questi hanno scelto un nome privato mentre altri hanno scelto un nome descrittivo.

Dopo aver approfondito l’ argomento potrai fare le tue scelte. L’ importante è che tu sia consapevole della tua scelta.


3 – Scelta di un Hosting

Il terzo passo da fare per creare un sito web con WordPress consiste nella scelta dell’ Hosting.

Come forse già sai, il tuo sito è come un grosso file che in quanto tale occupa spazio. Affinchè il tuo sito possa essere visibile sul web è necessario appoggiarlo presso i server di un fornitore di Hosting.

La scelta dell’ Hosting incide notevolmente sulle prestazioni del tuo sito e sulla sua sicurezza. Pertanto, prima di fare questo passo importante ti invito a leggere l’ articolo dal titolo “I migliori Hosting per WordPress“.

Dopo aver scelto l’ Hosting potrai iniziare subito a creare un sito web con WordPress!


4 – Installazione di WordPress.

Per creare il tuo sito web con WordPress il quarto passo da fare consiste nell ‘ installazione del CMS.

Se hai scelto un piano Hosting come Siteground, all’ interno della Dashboard troverai la funzione autoinstallante di WordPress.

Siccome l’ assistenza fornita di Siteground è rapida ed in italiano potrai contare sulla loro assistenza in  tempo reale. Un operatore ti guiderà passo per passo nell’ installazione di WordPress.

Se invece pensi che “chi fà da sè fà per tre” puoi consultare la guida che ho scritto per te dal titolo “Come Installare WordPress“.


5 – Installazione del tema

Installare il tema è il quinto passo da fare per creare il tuo sito web con WordPress. Infatti dopo aver installato WordPress devi cominciare a dare una forma al tuo sito installando un tema.

Se hai letto il mio articolo su “Come scegliere un tema WordPress” sai bene che un buon tema deve rispettare diversi requisiti.

Se anche tu come me vuoi creare un sito con un cuore e vuoi che il blog sia il cuore del tuo sito, allora potresti valutare di installare lo Smartheme di Optimizepress.

Come vedremo più avanti la questione del tema è soltanto uno dei buoni motivi per scegliere Optimizepress. Infatti, acquistare questo strumento ti permette anche di gestire al meglio la creazione delle pagine del tuo sito nonchè le landing page. Nell’ articolo che ho scritto sulle landing page ho evidenziato sono uno strumento indispensabile.

La scelta di un tema è personale. Pertanto se vuoi optare per un’ altra strada sicuramente troverai altri temi fantastici su Themify

Questa operazione è semplicissima. Ti basta andare su Aspetto>Temi>Aggiungi nuovo>Caricare il file Zip del tema Installato. Finita l’ installazione ti basta cliccare su Attiva ed il gioco è fatto!

I temi premium (a pagamento) li puoi installare attraverso il file zip che ti è stato inviato dopo aver effettuato il pagamento. Se hai scelto un tema gratuito ti basterà fare una ricerca dei temi disponibili andando su Aspetto>Temi. Ti sconsiglio vivamente di optare per un tema gratuito. Tutti i buoni motivi per non usare temi gratuiti vengono elencati in questo articolo.

Dopo che avrai installato il tema potrai impostare alcuni aspetti grafici del tuo sito come il logo, l’ header, la sidebar e molto altro ancora. Se hai dei dubbi su come gestire le varie componenti del tema ti invito a leggere il tutorial che ho scritto qualche tempo fà.


6 – Installazione dei plugin

Se vuoi creare il tuo sito web con WordPress il prossimo passo da fare consiste nel installare i plugin. Una spiegazione dettagliata su cosa sono i plugin e su quali sono le varie tipologie ho scritto un’ articolo dedicato.

Per farti capire perchè è indispensabile utilizzare i plugin mi preme farti un paragone. Immagina di aver ordinato un fantastico Iphone su Amazon e che dopo aver atteso diversi giorni il corriere citofona a casa tua per consegnarti il pacco. Sei emozionato perchè finalmente puoi accendere il tuo nuovissimo telefono.

Dopo averlo acceso qual’è la prima cosa che fai?

Sicuramente una delle prime cose da fare è andare nello store e scaricare alcune app.

D’ altra parte se non fosse per le app a cosa ti servirebbe un telefono che puoi usare soltanto per chiamare? A cosa serve oggi un cellulare che non puoi usare per connetterti a Facebook, Instagram o Whatsapp?

Non serve proprio a niente!

Similmente, anche WordPress è come uno smartphone appena uscito di fabbrica. Essendo una piattaforma vuota è necessario riempirla di plugin. Grazie ai plugin potrai sbloccare innumerevoli funzionalità per migliorare le performance del tuo sito. L’ utilizzo dei plugin è un’ elemento fondamentale per creare un sito web con WordPress!

L’ installazione è molto semplice. Ti basta andare in Plugins>Aggiungi nuovo. Dopodichè ti basta digitare il nome del plugin che vuoi installare e selezionarlo. Procedi con l’ installazione e attivalo. Successivamente potrai configurarlo.

Ci sono diversi tipi di plugin e alcuni di questi prima li installi meglio è. Vediamo quali sono.


Akismet

Si tratta di un plugin così importante che quasi sempre è presente di default nella dashboard di WordPress. Molto probabilmente anche nel tuo caso non sarà necessario installarlo. Casomai assicurati di attivarlo. Grazie a questo plugin i commenti spam che vengono rilasciati nell’ area commenti dei tuoi articolo verranno neutralizzati in maniera automatica.


Yoast SEO

Questo plugin non è installato di default. Pertanto dovrai andare nell’ apposita area Plugin, cercarlo manualmente e installarlo.

Grazie a questo plugin potrai ottimizzare il testo dei tuoi contenuti in ottica SEO. In questo modo potrai raggiungere un buon posizionamento nei motori di ricerca.

Questo ti garantirà un aumento costante del traffico organico, che come forse già sai è un traffico gratuito e di qualità. D’ altra parte la SEO è la sorgente di traffico migliore per aumentare le visite al tuo sito.

Riguardo all’ impostazione del Plugin puoi stare tranquillo. La procedura viene descritta nei minimi dettagli in questo tutorial.


Optimizepress

Di questo fantastico plugin ne ho già parlato in precedenza. Si tratta di un plugin premium (a pagamento) veramente indispensabile. Questo strumento è stato creato per creare landing page ad altissima conversione. E’ uno strumento eccellente che ti permette anche di creare tutte le altre pagine del tuo sito. Acquistando questo plugin riceverai in omaggio il tema premium Smartheme di cui ho parlato pocanzi.

Grazie a Optimizepress potrai creare un sito web con WordPress arricchendolo con tantissimi elementi utili ad aumentare l’ efficienza ed il tasso di conversione !

Se hai bisogno di un tutorial in cui spiego cosa comprende il pacchetto di Optimizepress ed il relativo costo leggi la guida che trovi a questo link.


7 – Impostazione dei permalink

Il settimo passo da fare per creare il tuo sito web con WordPress consiste nell’ impostazione ottimale dei Permalink.

Questa impostazione ti permette di modificare gli URL del tuo sito web. E’ importante impostare correttamente questa funzione prima di iniziare a creare le pagine del tuo sito web. Questa opzione la trovi andando su Impostazioni>Permalinks

Innanzitutto ti invito ad osservare l’ immagine qui sotto.

Scegli correttamente l' impostazione dei permalink del tuo sito WordPress

Di default, WordPress imposta i permalink facendoti visualizzare l’ ID della pagina (vedi riquadro rosso). Si tratta di un numerino che non trasmette nulla di buono nè agli utenti nè ai motori di ricerca.

Le opzioni valide sono due. Puoi scegliere tra il nome del post o una struttura personalizzata in cui inserire il nome del post anticipato dalla categoria. Tuttavia la scelta migliore secondo molti è inserire semplicemente il nome del post omettendo la categoria.

Miraccomando presta attenzione. Oltre ad impostare sin da subito questa struttura è importante anche scegliere la struttura ottimale. Trascurare questa importante funzione riduce l’ esperienza degli utenti nonchè il gradimento presso i motori di ricerca!


8 – Crea le pagine principali

Per creare un sito web con WordPress devi creare le pagine che lo compongono. Per crearele pagine del tuo sito ci sono generalmente 3 strade.

  1. Crearla manualmente
  2. Utilizzare un plugin “drag and drop
  3. Importare un template già pronto

In qualsiasi caso dovrai andare su Pagine>Aggiungi nuova

Procedi aggiungendo il titolo e impostando l’ immagine di anteprima. Ricordati di prestare attenzione ai segnali lanciati dal plugin Yoast SEO.

La pagina puoi compilarla inserendo manualmente i vari elementi come Titolo, Sottotitolo, Testo, Immagini, Video ecc. Tuttavia la scelta migliore è quella di usare qualche plugin di drag and drop. Questa opzione ti garantisce maggiore semplicità, più velocità e soprattutto un risultato migliore. Senza ombra di dubbio il plugin più apprezzato è Elementor.


Pagine statiche

Generalmente, un sito contiene due diverse tipologie di pagine. Alcune di queste sono dette statiche perchè non sono soggette ad aggiornamenti. Un sito è composto da alcune pagine universali. Le pagine universali sono pagine presenti su tutti i siti o quasi. Vediamo ora quali sono le pagine statiche universali.


Homepage

La Homepage è sicuramente la pagina principale del tuo sito web. Questa pagina corrisponde al dominio principale ed esclude qualsiasi sotto-dominio.

Per esempio la Homepage di questo sito la puoi visitare a questo link https://soldionline.biz

La Homepage è una pagina statica. Un’ altro esempio di pagina statica è la sezione contatti a questo link https://soldionline.biz/consulente-marketing-strategico/

Come puoi notare la Homepage corrisponde al dominio principale mentre la pagina “consulente marketing strategico” ha un suo sottodominio. Questo significa che la pagina dei Contatti è una pagina secondaria del sito che in quanto tale viene separata dallo slash (/)

Una buona Homepage deve possedere diversi elementi. Uno dei più comuni è sicuramente lo slider. Si tratta di una carrellata di immagini che scorrono automaticamente sul tuo sito. Generalmente lo slider viene posizionato sulla parte alta del sito. Il plugin più amato per creare slider è sicuramente Slider Revolution

Per scoprire come creare una buona Homepage e ti invito a leggere l’ articolo dal titolo “Come creare una Homepage efficace con WordPress


Chi sono

La pagina “Chi sono” o “Chi siamo“, è una pagina molto importante perchè le persone “Comprano emozioni e magia“. Raccontando la storia della tua attività e il motivo che ti ha spinto a dar vita al tuo progetto potrai emozionare i visitatori del tuo sito.

Probabilmente nel settore in cui operi ci sono altri concorrenti. Forse avete prodotti della stessa qualità o dello stesso prezzo. Se c’è una cosa che ti distingue è la tua storia e la tua personalità. Questa sezione del sito è utile anche per indicare a quale porzione di pubblico ti rivolgi.

Molto spesso rivolgere i propri prodotti o i propri servizi ad una specifica nicchia è la scelta migliore. D’ altra parte se non puoi essere leader nel mercato di altri non ti resta che creare un mercato tutto tuo !


Contatti

La sezione “Contatti” è un’ altra pagina universale. D’ altra parte se hai scelto di creare un sito web con WordPress il tuo intento è quello di trovare nuovi clienti. Attraverso questa pagina, i visitatori del tuo sito potranno entrare in contatto diretto con te.

In questa pagina puoi inserire il tuo recapito telefonico e i contatti mail. Se la tua attività è fisica puoi anche inserire l’ indirizzo o meglio ancora la mappa di Google Maps. Infine puoi permettere agli utenti di inviarti un messaggio senza dover usare per forza la mail.

Se hai scelto di utilizzare uno dei template di Optimizepress, troverai già un modulo da personalizzare. In caso contrario lo strumento migliore è senza dubbio il plugin Contact Form 7.


Prodotti o Servizi

Se hai scelto di creare il tuo sito web professionale, molto probabilmente il tuo scopo è quello di monetizzare. Il sito è uno strumento eccellente per vendere i tuoi prodotti o i tuoi servizi. Pertanto, la creazione di una pagina dedicata è sicuramente un passo importante da fare.

Se offri semplici servizi puoi creare una pagina descrivendo i servizi offerti e magari inserendo anche il tariffario. Se invece hai dei prodotti tuoi da vendere senza ombra di dubbio il plugin migliore per impostare il tuo sito e-commerce è WooCommerce


Risorse Gratuite

Questa pagina, secondo me e molti altri è una delle pagine più importanti. Tuttavia non tutti la pensano cosi pertanto viene spesso omessa. Devi sapere che difficilmente un visitatore del tuo sito diventa subito tuo cliente. Purtroppo più del 90% delle persone che visitano il tuo sito, dopo essersene andati non torneranno più a visitarti. Tutto ciò è normale visto che si tratta di contatti freddi.

D’ altra parte cosa ci si può aspettare da persone che manco ti conoscono ?

In questi casi la scelta migliore è quella di catturare il loro contatto mail offrendo loro un contenuto di qualità gratuitamente da scaricare in cambio della mail. Così dopo che se ne saranno andati potrai ricontattarli attraverso l’ email marketing.


Pagine dinamiche

Quando parliamo di pagine dinamiche la prima pagina che viene in mente è sicuramente il Blog. La pagina del Blog è una pagina dinamica perchè viene aggiornata regolarmente attraverso nuovi articoli. Se vuoi creare un sito web con WordPress il blog sicuramente è il cuore del tuo sito. A breve vedremo più nel dettaglio perchè il blog è tanto importante. Prima mi preme illustrarti la procedura per impostare la tua pagina dinamica.

Vai su Impostazioni>Lettura dove troverai due campi ove indicare a WordPress quale pagina vuoi impostare come Homepage e quale vuoi impostare come pagina per gli articoli. Se hai già creato la pagina chiamata Home ti basterà selezionarla come Homepage.

Stesso discorso per la pagina dinamica ove pubblicare i tuoi articoli. Se ancora non hai creato questa pagina ti basterà creare una pagina bianca chiamatasi Blog. Dopo averla creata la potrai selezionare come pagina dinamica. Se avrai eseguito correttamente questa operazione, gli articoli pubblicati verranno visualizzati in questa pagina.


Blog

Per la maggiorparte dei siti il blog è il cuore del sito. Se il blog muore anche il traffico morirà. Un sito ha bisogno di traffico ed è proprio grazie al blog che il tuo sito può ricevere traffico gratuito e di qualità. Il compito più importante di chi possiede un sito è scrivere articoli. Per raggiungere il successo l’ ideale è scrivere almeno 3 articoli a settimana. E’ importante mantenere una buona media soprattutto per i primi mesi. Quindi appena hai dato una forma al tuo sito parti subito a scrivere articoli !


9 – Configura il menù di navigazione

Ora che hai creato le pagine principali del tuo sito dovrai creare un menu di navigazione. Infatti, oltre a creare un sito web con WordPress è  importante anche agevolare la navigazione. Grazie ai menù  l’ utente può individuare con facilità le pagine d’ interesse e muoversi agilmente all’ interno di ciascuna di esse.

Configurare il menu di navigazione è molto semplice. Ti basta andare su Aspetto>Menu e attribuire un nome al tuo menu. Dopodichè dovrai selezionare le pagine e trascinarle seguendo l’ ordine di visualizzazione desiderato.

Attribuire un nome al Menu è un modo per distinguerlo da altri menù. Infatti, questo gruppo di pagine può essere visualizzato su più parti del sito. Sicuramente la parte principale è quella nella parte alta del tuo sito (Header). Tuttavia, è utile inserire un menù anche nella parte bassa del tuo sito (Footer). Inoltre, molto spesso si inserisce un menu anche nella sidebar. La sidebar è la colonna laterale che solitamente viene visualizzata a fianco degli articoli del blog. Se desideri inserire lo stesso menu in tutte queste aree del tuo sito ti basterà crearne uno solo. Se invece vuoi inserire una carrellata di pagine diverse nelle diverse aree disponibili allora dovrai creare più menu.


10 – Collega il sito ai social

I social network sono un pilastro del tuo sito sito internet. Infatti, i tuoi canali social sono parte integrante di un sito web e la crescita del tuo sito è strettamente legata alla tua crescita sui social. Pertanto, oltre a creare un sito web con WordPress è importante anche creare i tuoi canali social.

So bene che pubblicare con regolarità sui social è impegnativo, pertanto è utile utilizzare strumenti in grado di agevolare la pubblicazione dei post. Come ho già detto più volte un tool come PostPickr è uno strumento che ogni professionista dovrebbe avere. Grazie a questo strumento potrai pubblicare sui tuoi canali social da un’ unico ambiente risparmiando almeno il 70% del tempo. Ti consiglio quindi di creare la tua pagina Facebook, il tuo profilo Instagram,  Twitter, Google Plus, Youtube, Linkedin e Pinterest. Infatti, Postpickr è compatibile con tutti questi social.

Inoltre, se vuoi formarti un’ ottimo manuale è Social Selling scritto da Leonardo Bellini.

Una volta creati i social network ti basterà collegarli ai tuoi canali social utilizzando attraverso i diversi strumenti disponibili. Se il tuo tema offre delle funzionalità interne ti basterà andare su Aspetto>Personalizza e individuare la voce che ti permette di impostare il collegamento coi tuoi social. Qualora il tema non prevede questa funzione allora dovrai appoggiarti a qualche plugin esterno. Ci sono diversi plugin validi,  pertanto se non sai quale scegliere ti invito a leggere la guida che ho scritto anche per te.


11 – Impostazione dei Widget

Per creare il tuo sito web con WordPress sicuramente devi usare bene i widget. Infatti, grazie ai widget puoi aggiungere ad ogni pagina dei contenuti aggiuntivi inserendoli nei margini laterali o bassi. I margini laterali prendono il nome di Sidebar mentre i margini bassi prendono il nome di Footer.

Per impostare i Widget ti basta andare su Aspetto>Widgets. Vedrai quindi apparire la schermata riportata qui sotto. Ti assicuro che smanettando imparerai presto a padroneggiare questa semplicissima sezione.

Alla fine si tratta di una funzione drag and drop. Tuttavia ho scritto una guida apposita per sfruttare al meglio l’ utilizzo dei widget. Per approfondimenti ti invito calorosamente a leggere questo tutorial.

Ho scritto una guida su come impostare al meglio i Widget di WordPress

Generalmente le funzionalità della Sidebar e del Footer sono simili. Infatti, le differenze sono davvero minime. Pertanto, analizziamole più da vicino.


Impostazione della Sidebar

La barra laterale che prende il nome di Sidebar, viene riempita con diversi elementi ognuno dei quali prende il nome di Widget. Solitamente la Sidebar viene inserita a fianco ad ogni articolo del blog, tuttavia abbastanza diffuso è l’ utilizzo della sidebar anche nelle altre pagine del sito.

Questa sezione è molto importante perchè ti permette di dare maggiore visibilità a contenuti che possono tornarti particolarmente utili. Infatti, puoi inserire nel widget le informazioni per il contatto piuttosto che link vari alle pagine di vendita.

Poi inserire le categorie dei tuoi articoli affinchè l’ utente possa cercare agevolmente le informazioni di cui ha bisogno. Puoi anche inserire il pulsante di iscrizione rapido ai tuoi canali social piuttosto che form cattura mail e molto altro ancora.


Impostazione del Footer

Il Footer è la parte finale di una pagina web. Alcune volte può essere utile non lasciarlo vuoto. Basti pensare alle landing page che come forse già sai presentano una navigazione limitata. Questo serve per aumentare il tasso di conversione di queste pagine speciali.

In altri casi ci si limita a inserire informazioni particolari come i Termini e Condizioni, i Cookie Policy, il Disclamer o informazioni sul Copyright.

Infine, il Footer può essere riempito di molti elementi e diventare un vero e proprio elemento molto utile per la navigazione sul tuo sito. Se opti per un Footer ricco di elementi allora dovrai selezionare i Widget da inserire in questa importante area di navigazione.

Ci sono più di 10 possibili elementi che puoi inserire nella parte bassa del tuo sito. Se cerchi una guida che spieghi come creare un footer perfetto puoi trovarla a questo link


12 – Collegare Google Analytics

Dopo aver creato il tuo sito web con WordPress con le relative pagine principali e dopo aver sistemato il menù di navigazione nonchè i vari Widget il prossimo passo da fare è collegare Google Analytics al tuo sito web.

Grazie a questo fantastico strumento potrai studiare il comportamento del tuo utente ed ottimizzare le tue strategie. Avrai anche dei dati che ti consentiranno di monitorare la crescita del tuo sito web in termini di traffico.

D’ altra parte scrivere articoli per aumentare il traffico organico richiede molto tempo giusto?

In questo modo potrai osservare il riscontro che ottieni man mano che il numero di articoli scritti cresce.

Ci sono diversi modi per collegare Google Analytics a WordPress. Il più semplice è sicuramente l’ utilizzo di un plugin come MonsterInsights.

Ma concretamente come puoi fare a collegare Google Analytics al tuo sito? Per approfondimenti ti rimando alla guida dettagliata che ho scritto proprio per te!


13 – Rendere veloce il tuo sito

Creare un sito web con WordPress comporta anche un lavoro volto a migliorarne le sue performance. Se hai letto il mio articolo su come raggiungere le prime posizioni sui motori di ricerca, sai bene che la velocità del tuo sito influisce notevolmente.

Nell’ articolo in cui spiego come velocizzare WordPress ho parlato di diversi strumenti. Alcuni di questi sono a pagamento mentre altri sono gratuiti.

Gli strumenti essenziali sono innanzitutto uno strumento di Caching come Wp-Rocket. A questo è utile associare una CDN come il piano gratuito di CloudFire.

Ti basterà visitare il tuo C-Panel per attivare  questi due potenti strumenti.


14 – Collegamento a Google Search Console

Ora che hai creato il tuo sito web con WordPress e’ arrivato il momento di comunicare il tuo sito ai motori di ricerca. Infatti i motori di ricerca effettuano automaticamente una scansione di tutte le pagine web al fine di indicizzarle.

Tuttavia i robot che effettuano la scansione potrebbero avere delle sviste. Pertanto è importante attivarsi per agevolare questo processo di scansionamento. I motori di ricerca mettono a disposizione dei proprietari dei siti degli strumenti per ottimizzare e accellerare l’ indicizzazione.

I motori di ricerca principali sono sicuramente Google e Bing. Non è un caso che questi due colossi hanno creato degli strumenti appositi per ottimizzare l’ indicizzazione del tuo sito. Questi strumenti si chiamano rispettivamente Google Search Console e Bing Web Master Tool.

Dopo aver creato il tuo account Gmail potrai loggarti in queste piattaforme per verificare la proprietà del tuo sito. Ma prima ancora dovrai generare una sitemap ovvero l’ elenco delle pagine del tuo sito web. Una volta creata la sitemap potrai inviare il file in formato XML ai motori di ricerca.

Se hai seguito il sesto passo di questo tutorial dovresti aver già scaricato ed installato Yoast SEO. Grazie a questo fantastico plugin potrai generare la tua Sitemap. Tuttavia, mi preme ricordarti che un’ altro ottimo plugin per generare Sitemap è Google Sitemap Generator.


Conclusione

Questo articolo dimostra che creare un sito web con WordPress è relativamente semplice. Con ciò non voglio dire che creare in autonomia un sito web non richiede sacrifici.

Il sito per molti può essere il punto di partenza per lanciare un business che col tempo può raggiungere un fatturato di migliaia di euro. Visto che il sito è una cosa seria e visto che la posta in palio è molto grande, creare un sito richiede un po di sacrificio.

Scommentto che anche tu come me pensi che i soldi risparmiati sono soldi guadagnati. Il primo grande guadagno che ottieni creando un sito da solo è risparmiare tantissimi soldi. Infatti, in questo tutorial ho evidenziato la procedura per risparmiare dai 1000€ ai 2000€. D’ altra parte come ho evidenziato più volte, questo è il prezzo da pagare per delegare qualcuno affinchè ti crei il tuo sito. Creandotelo da solo, in pochi giorni di lavoro puoi avere il tuo sito online con meno di 100€ all’ anno.

Non mi resta che augurarti buon lavoro e ricordarti che creare un sito è solo l’ inizio. Dopo aver creato il tuo sito web il lavoro da fare sarà quello di generare traffico scrivendo con regolarità articoli.

Per qualsiasi quesito sentiti libero di pormi in tuoi quesiti utilizzando l’ apposita area commenti. Se invece hai bisogno di risposte istantanee a domande specifiche puoi contattarmi a questo link.


Luca
Luca

Nel 2016 subisco una truffa telefonica. Dopodichè apro il blog SoldiOnline.BIZ per far comprendere alle persone che fare Marketing Online in completa autonomia si può. Se non fossi stato truffato questo blog non sarebbe mai nato. E' proprio vero che non tutti i mali vengono per nuocere. Non vedo l' ora di subire una nuova truffa!

Lascia il tuo commento

La tua mail non verrà pubblicata